domenica 25 ottobre 2020

Recensione "Il vortice nero" di Daniele Viaroli

 Recensione "Il vortice nero" di Daniele Viaroli

Bentrovati, amici lettori. Come state, in questo momento difficile? Come sfogate la vostra ansia e incertezza quotidiane? Io oggi vi consiglio un libro, letto negli ultimi giorni d'estate, quando il sole ancora ci baciava e le noie dell'autunno erano lontane, ahimè. Chissà, magari la lettura, e per estensione la letteratura, possono tenerci compagnia e aiutarci, in questi giorni complicati e incerti.

"Il vortice nero", di Daniele Viaroli, è un romanzo di genere fantastico, seguito dell'acclamato "La fiamma azzurra" (già recensito sul blog e super consigliato!). Come sempre edito da Dark Zone, è disponibile in ebook e cartaceo; si tratta, lo sottolineo, della prima parte del romanzo, cui a breve seguirà la seconda e conclusiva, una divisione quindi prettamente editoriale della stessa storia che, nei due volumi, costituisce una parte unitaria.

Personalmente, consiglio la lettura di "La fiamma azzurra" PRIMA di quella di "Il vortice nero", per meglio comprendere situazioni, personaggi e riferimenti, per quanto il volume segua una nuova avventura, anche con nuovi protagonisti, però credo sia utile per non smarrirsi e cogliere tutte le varie citazioni (e poi una saga si inizia a leggere dal primo volume!). 

Dove eravamo rimasti? Jake, Kalena e la sua stramba compagnia di amici eroi hanno salvato il Multiverso, dalle nefaste azioni di Everett, dopo lunghe battaglie e un viaggio di crescita personale. Ma le minacce non finiscono qua, eh no, sarebbe bello se i mondi (sì, più di uno!) potessero vivere in pace, e invece non è così. Ecco che all'orizzonte spunta la minaccia del Collettivo: un gruppo non di artisti, bensì di misteriosi personaggi intenti a distruggere, devastare, conquistare. I mondi cadono sotto la loro furia e adesso anche Crocevia e gli amici di Jake affrontano tale impetuosa forza, a cui nessuno sembra in grado di opporsi.

L'inizio del romanzo è davvero molto avvincente, perché vediamo i "vecchi" protagonisti di "La fiamma azzurra" subito alle prese con i sicari del Collettivo: la temibile Omega e il fascinoso Schiacciasogni, due potenze che nessuno sembra in grado di contrastare. Uno dopo l'altro, eroi e guerrieri, imperatori e robot cadono sotto i colpi del Collettivo, chi mai potrà fermarli? Come se non bastasse il povero Jake, sulla Terra, è vittima di bullismo, e una nuova scalcinata banda di ladri sta cercando di recuperare i rottami della Nova e lo Strixos non sa che pesci pigliare.

Come si legano tutti questi fatti? Chi sono questi misteriosi personaggi? Lo scoprirete leggendo il romanzo, non voglio certo togliervi la sorpresa. 

Quello che mi piace, nei libri di Daniele Viaroli, è prima di tutto l'attenzione ai personaggi: tutti, anche i più apparentemente inutili, hanno un senso, uno scopo, una voce, tutti hanno modo di parlare e mostrare chi sono (nel bene e nel male, componenti che, nei suoi personaggi, tendono ad accompagnarsi per mano). Alcuni sono simpatici, altri misteriosi, altri dei rompipalle insopportabili (qualcuno ha detto Benny?!), ma tutti sono sempre in grado di tenere la scena. In "Il vortice nero", oltre alla strana banda di eroi del primo volume, ne entrano in scena di nuovi, dotati di poteri e qualità originali, come l'impavido Cannonball, il gigantesco e taciturno Khaleros, e Kobalt, con il suo linguaggio strano, e molti altri che scoprirete leggendo il libro.

Tanti personaggi per tante scene diverse, perché l'impianto del romanzo è ben costruito, permettendo al lettore di balzare da una sottotrama all'altra, come in un film, in un montaggio di sequenze anche contemporanee che incuriosiscono e spingono ad andare avanti. Fino alla fine.

Ecco, come anticipato in apertura, la fine non è propriamente tale, in quanto il libro rappresenta la prima parte di "Il vortice nero", come indicato in copertina, per cui sarà necessario attendere l'uscita della seconda parte per poter chiudere la storia e quindi dare un senso a tante situazioni che ancora non ce l'hanno. Uno stacco che, per quanto intuibile, effettivamente lascia un po' l'amaro in bocca, perché avviene sul più bello, come un cliffhanger di finale di stagione, ma che speriamo non duri molto.

Nel complesso, quindi, un altro bel lavoro per Daniele Viaroli che, con il suo stile semplice e diretto, infarcito da tante citazioni nerd e un'ironia di fondo, trascina il lettore nel vortice della lettura, per fargli vivere una grande avventura multi-dimensionale. E voi che aspettate? Allacciate le cinture, la Thunderbird è in partenza! Saltate a bordo, o Ana e Khaleros partiranno senza di voi.



sabato 24 ottobre 2020

Segnalazione "Il destino di Atena", di Mattia Vanfiori

Segnalazione "Il destino di Atena", di Mattia Vanfiori

Bentrovati, lettori. Oggi vi segnalo il fantasy di Mattia Vanfiori: "Il destino di Atena", edito da Pav Edizioni. Una storia di ispirazione mitologica. Scopriamola insieme!

 Titolo: Il destino di Atena 

Autore: Mattia Vanfiori 

Casa editrice: Pav Edizioni 

Genere: Fantasy 

Pagine: 144

Disponibile su Amazon e sul sito Pav Edizioni. 


Trama

Zeus, la fenice di diamanti, viene rapito dall’avido Paride, che condanna così il Paradiso degli uccelli a scomparire. L’unica che può salvarlo è la civetta Atena e per farlo dovrà imparare a fidarsi di Cassandra, Diomede e Agamennone, tre adolescenti pronti a seguirla. 

Tra fidati compagni e temibili nemici, le scelte della civetta modelleranno le sorti di un’intera specie. 

***

Da giorni ormai li sognava: umani né piccoli, né grandi, la chiamavano per nome, mettevano in posa il braccio affinché s’accostasse a loro, ma ad Atena sconcertava l’idea di posar le zampe sull’avambraccio di un essere umano. Eppure quei sogni non la lasciavano e tornavano ogni qual volta la civetta chiudesse gli occhi. 

«Basta! – sbottò alla fine, sussultando lei stessa per il proprio grido – Ho atteso abbastanza, è giunto il momento di confidarmi con Zeus. Lui mi saprà guidare». 

Contenta, sollevata di aver preso tale decisione, Atena si trattenne ancora un po’ per respirare la tiepida aria della notte, ma fu distratta dai fari di una macchina. Finora le aveva ignorate, ma non poté fare altrettanto con quell’automobile che procedeva con estrema lentezza, poiché l’uomo alla guida volgeva lo sguardo alla civetta.

Capello ricciolino, occhio azzurro, sguardo penetrante. Guardò per tutto il tempo la civetta, fin quando non la sorpassò. Anche Atena, vedendosi così osservata, non poté fare a meno di seguire con occhietti socchiusi la macchina dell’uomo che si allontanava e, colta da una improvvisa angoscia, volò via lontana.  

***

Vanfiori Mattia è nato il 12 luglio 1995, a Canicattì, Sicilia. Ha conseguito il diploma presso l’istituto d’Istruzione Superiore Statale “Giudici Saetta e Livatino”, indirizzo Psico pedagogico, Ravanusa.

Le sue passioni sono la lettura e la scrittura.

Ha vinto il premio Medaglia del concorso letterario “Socc’mel che canzone!” 2017-2018, con il racconto “In cosa crede Dio” inserito in una antologia edita da Edizioni del Loggione.

Ha pubblicato il suo primo romanzo di genere fantasy con Pav edizioni, dal titolo “Il destino di Atena”.  

Ha partecipato al concorso letterario R come Romance 2020, con “Vita Nuova, Vecchia Storia”, risultando finalista nella categoria “A come Amore” e al primo posto nella categoria “Miglior romanzo Under 35”.

È risultato tra i 16 finalisti del Terni Horror Fest 2020, con il racconto “La bambina”. 


mercoledì 21 ottobre 2020

Cover reveal "L'uomo del fuoco" di Sabrina Guaragno

   Cover reveal "L'uomo del fuoco" di Sabrina Guaragno

Bentrovati lettori! Oggi il blog partecipa al cover reveal di "L'uomo del fuoco", il romanzo di Sabrina Guaragno che prosegue la saga fantasy di Alaisa! Edizioni Nativi Digitali!

Titolo: L’Uomo del Fuoco  

(Seconda parte della Saga di Alaisa) 

Autore: Sabrina Guaragno

Editore: Nativi Digitali Edizioni

Data d’uscita: 20 novembre 2020 

Pagina sito NDE.

Sito Web della saga: https://tinyurl.com/y27et8dv  

Pagina Facebook della saga: "La strega della fonte".

Account Instagram della saga: "La strega della fonte"

 

Sinossi 

Le cose non si mettono bene per Alaisa e gli altri apprendisti della maestra Skelribel, costretti a nascondere la loro magia e ad affrontare nuovi nemici, inaspettati e spaventosi: tra questi, vi sono gli adepti della misteriosa Setta del Fuoco, una congrega di maghi malvagi devoti a un potentissimo stregone dato per morto da anni… 

Per combattere le oscure forze che cercano di distruggere Adaesha, saranno costretti a cercare un aiuto esterno, e a riportare indietro anche la fonte di passati amori e rancori. Ma le insidie possono arrivare anche dalle ombre celate nella propria anima... 

Se, da un lato, nuovi maestri e alleati la rendono sempre più forte, dall’altro Alaisa dovrà lottare con tutta se stessa per non soccombere al suo stesso potere e alle proprie passioni. E le conseguenze da pagare potrebbero essere terribili.  

In “L’Uomo del Fuoco”, il secondo capitolo della Saga di Alaisa, Sabrina Guaragno dipinge una Adaesha cupa e pericolosa, su cui si muovono nuovi e ambigui personaggi che combatteranno al fianco di Skelribel e i suoi apprendisti, o contro di loro. Riusciranno a rimanere uniti di fronte alle due guerre che minacciano il loro mondo?  

 


Biografia dell’autrice 

Sabrina Guaragno, nata a Bari il 27 giugno del 1993, Dottoressa in Psicologia Clinica, fervida sognatrice e creativa. Da sempre è appassionata di lettura, scrittura, fantasy, serie tv, film e fumetti.  

Uno dei suoi interessi più grandi, a parte la psiche umana, è la ricerca psicologica, specie negli ambiti della psicologia della testimonianza e della lie detection. 

Ha conseguito l'attestato di Editor e Correttrice di Bozze e lavora come freelance, fornendo servizi editoriali. Gestisce anche un nuovo blog letterario, intitolato Le Librose Avventure di Sabrina. 

Ha pubblicato con la Nativi Digitali Edizioni La Strega della Fonte nel 2018 e il suo spin-off, I Cinque Dei di Adaesha, nel 2019: L’Uomo del Fuoco è il secondo volume della Saga di Alaisa. 

 

  


mercoledì 7 ottobre 2020

Laboratorio di scrittura e lettura creativa - Lucca 2021

 Laboratorio di scrittura e lettura creativa - Lucca 2021

 

LABORATORIO DI SCRITTURA E LETTURA CREATIVA

Associazione Culturale “Nati per scrivere”

Dal 19 gennaio 2021

presso sede consultorio “La famiglia”, Via dei Fossi 45, Lucca 


Ripartono le attività di “Nati per scrivere”, in sicurezza e con la passione e la voglia di promuovere cultura che ha sempre caratterizzato l’operato dell’associazione culturale toscana. A gennaio 2021 inizia a Lucca il nuovo laboratorio di scrittura e lettura creativa, rivolto a tutti coloro che amano scrivere e lavorare di fantasia, un luogo di incontro di idee, per confrontarsi e crescere assieme, con umiltà e voglia di fare.

Il laboratorio, tenuto dallo scrittore e editore Alessio Del Debbio, è pensato per guidare i partecipanti nella stesura di un testo breve, aiutandoli a mettere insieme le idee e a elaborare una trama solida, con personaggi, ambientazioni e dialoghi. Nel corso degli incontri teoria e pratica si alterneranno, per permettere ai partecipanti di trovare il giusto modo di esprimersi, con passione, creatività e accortezza. Sono previste letture da saggi e di racconti dei grandi autori della letteratura, esercizi individuali e collettivi e giochi con le parole.

Il laboratorio prevede 10 incontri di due ore ciascuno, il martedì sera dalle 21 alle 23, dal 19 gennaio 2021, presso la sede del consultorio “La famiglia”, in Via dei Fossi 45, a Lucca. Il costo è di 200 euro (comprensivo della quota di iscrizione all’associazione). È previsto uno sconto del 30% per i primi iscritti. Le iscrizioni chiudono il 20 dicembre.

Il laboratorio sarà preceduto da un incontro (gratuito e su prenotazione) di presentazione delle attività di “Nati per scrivere”, che si terrà martedì 12 gennaio 2021, alle ore 21, sempre presso il consultorio “La famiglia”, dove sarà possibile iscriversi e parlare con gli organizzatori.

Il laboratorio si svolgerà nell’osservanza della normativa vigente anti-covid. Sia l’associazione “Nati per scrivere” che il consultorio “La famiglia” si impegnano a mettere in atto tutte le misure possibili, per garantire lo svolgimento del laboratorio in sicurezza. Tra gli obblighi previsti: uso della mascherina, registrazione dei dati di contatto, disinfezione delle mani, distanziamento sociale.

Per informazioni e per ricevere il programma dettagliato del laboratorio, contattare l’associazione “Nati per scrivere”.

È online anche la pagina Facebook dell’evento, in modo da rimanere aggiornati.


Il docente: 

Il laboratorio sarà tenuto dallo scrittore e editore Alessio Del Debbio, appassionato di fantastico e di storie che vanno oltre l’ordinario. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste e in antologie. I suoi ultimi libri sono Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017), Berserkr (Dark Zone Edizioni, 2017), L’ora del diavolo (NPS Edizioni, 2018).

Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove la letteratura fantastica italiana. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” e dirige il marchio editoriale “NPS Edizioni”.


Contatti:

L’associazione culturale “Nati per scrivere” nasce nel 2016, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura creativa.

Dal 2018 è titolare del marchio editoriale NPS Edizioni.


Associazione Culturale “Nati per scrivere”

Sede legale: Palazzo Covani, Piazza Diaz 10, Camaiore (LU) 

Pagina Facebook "Nati per scrivere"

Sito web "Nati per scrivere"

Telefono: 328/1021237



Segnalazione libro "Requiem" di Marco Antonio Abbagnara

 Segnalazione libro "Requiem" di Marco Antonio Abbagnara

Bentrovati lettori. Oggi vi presento il libro "Requiem", di Marco Antonio Abbagnara (edito da PlaceBook), un thriller adrenalinico. Scopriamolo insieme!


Titolo REQUIEM


casa editrice PlaceBook 

Disponibile in formato cartaceo e ebook.

Prezzo copertina flessibile 17,68 euro  

Formato kindle 4,90 euro

Pagine 330

Genere thriller 

Quarta di copertina: Qual è il confine tra il bene e il male?

A New York spariscono degli uomini, violenti e vendicativi. Perché? Chi li ha presi? Che fine hanno fatto? La bellissima Contessa Lucrezia Montecadì, magnate dell’arte e imprenditrice di successo a livello internazionale, si adopera per salvare vite umane attraverso le sua industria farmaceutica, la Radesa. 

Fonda un’associazione no-profit per donne maltrattate, le fa difendere in tribunale, le sostiene economicamente e le aiuta e reinserirsi nella cosiddetta vita normale.Una vera benefattrice. Ma cosa nasconde nel suo container giallo?

Disponibile su tutti gli store di libri e ebook.