sabato 21 luglio 2018

Segnalazione "Die party 2" di Silvia Castellano

Segnalazione "Die party 2" di Silvia Castellano

Bentrovati, viaggiatori di mondi fantastici! Ricordate "Die party", il racconto urban fantasy di Silvia Castellano? Ve ne avevo parlato qua, sul blog. Fresco fresco, è uscito il secondo capitolo: "Die party 2", edito da Collana Starlight. Qua tutte le info.

Titolo: Die party 2 - In trappola

Autore: Silvia Castellano
Editore: collana Starlight (PubGold)
Formato: ebook
Prezzo: 1,49
Disponibile su tutti gli store di ebook (Amazon).

“Sembrava tutto cambiato da Natale, ma la verità è che a essere diversa ero solo io.”


Dopo il pericolo corso al “Die Party”, Lyla viene tormentata da un incubo che ha tutta l’aria di essere la premonizione di un’altra minaccia: Patricia, la ragazza che il suo migliore amico tanto venerava, la vuole morta. Scossa dalla brutta fine di quel sogno, Lyla cerca di dimenticare e di tornare alla sua vita di sempre, tra lezioni e allenamenti. Finalmente non deve più nascondere la sua natura a Jan e può vivere la storia d’amore con il ragazzo che le ha rubato il cuore. Ma non ha fatto i conti con Carina, la migliore amica di Alex, che finisce per allontanarlo da lei.
Quando tutto tra loro sembra ormai finito, la minaccia si concretizza e Lyla non può più fare finta di niente. Troppe cose strane stanno accadendo attorno a lei e i nemici sono sempre in agguato per tenderle una trappola.
Pronti per una nuova festa?
I giochi non sono ancora finiti e non tutte le verità sono venute a galla...

"Non puoi sapere cosa una persona nasconda sotto la maschera.”

 
«Non intendo andare ad alcuna festa» obiettai. «Sicuramente non al Top12, dove ci sarà mezza università e probabilmente anche Alex e Carina.» 
Jan sfoderò il suo solito sguardo da cane bastonato. «Ti prego, se tu non ci sei è probabile che non verrà nemmeno lei!» 
Alzai gli occhi al cielo. «Perché la mia presenza dovrebbe influire sulla sua decisione? Non siamo così tanto amiche» gli feci notare. 
«Le stai simpatica. E poi se uscissimo solo noi due sembrerebbe un appuntamento.» 
«Sarebbe così terribile?» 
«Beh, no, ma... non sono ancora pronto a dirle che mi piace e magari alla festa sarò abbastanza sciolto da confessarglielo.» 
«Sappiamo già che non sarà così. Ti ricordi “Die Party”, vero?» domandai sarcastica. 
«Stavolta è diverso» ribatté, ma non ci voleva un mago per capire che non ci credeva nemmeno lui. «Chen non è Patricia.» 
«Lo so, invece tu sei sempre il solito timido e impacciato Jan. Non è passato così tanto tempo.» 
«D’accordo, hai ragione, però sarei più tranquillo se ci fossi anche tu» ammise con un sospiro. Unì le mani e le protese verso di me. «Ti prego, ti prego, ti prego.» 
Feci una smorfia. Non lo potevo vedere così, mi faceva troppa pena. «Va bene! Ma è l’ultima volta, ti avverto.» 
E rieccoci: lui che mi implorava e io che alla fine cedevo. Ero proprio una pappamolla, non c’è che dire.

La serie è composta da tre racconti.
Le copertine, a cura di Angelize Graphics, sono fatte in modo che i due visi delle due differenti ragazze combacino: il bene e il male... amiche e nemiche... due personaggi che scelgono strade differenti da percorrere. La resa dei conti è ormai vicina.

Se vi siete persi "Die party", lo trovate su Amazon!

venerdì 20 luglio 2018

Promozione Dark Zone: libri a 10 euro

Promozione Dark Zone: libri a 10 euro

Viaggiatori, oggi una super news! La Dark Zone (DZ Edizioni) ha lanciato una nuova promozione estiva, per fare scorta di libri: tutti i libri a 10 euro l'uno! Senza minimi d'acquisto (se ne può acquistare anche uno solo). Figata! :)


Come funziona?

Andate sul sito Dark Zone, alla pagina Promozione Estiva (qua).

Indicate la quantità di libri che volete ricevere (1, 2, 3 ecc.).
Cliccate su Acquista e, nelle note dell'ordine, inserite i nomi dei titoli che desiderate ricevere.

Per ogni titolo acquistato pagherete 10 euro.
Inoltre riceverete anche gli ebook dei libri acquistati.

Una doppia promo, figata!


Tra i titoli tra cui potete scegliere nel catalogo Dark Zone c'è anche il mio "Berserkr", ovviamente, che vi invito a scoprire, per non incorrere nelle ire di Ulrik Von Schreiber, in modalità berserksgangr!

"Berserkr", di Alessio Del Debbio.

Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. 

Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

Il libro ha vinto il secondo premio al Trofeo Cittadella 2018.


Qualche consiglio di lettura?

Ecco alcuni bei titoli che ho letto e scelto per voi (trovate tutte le recensioni sul blog).

"Ostilium" di Stefano Mancini.

Un bel dark fantasy sul tema "demoni". Giunto a Vidaara il ricco mercante Galor viene accusato di un crimine spregevole e giustiziato. Ma quando il boia prepara il corpo per la sepoltura, scopre qualcosa che getta ombre su una morte piena di ambiguità. Chi ha ordinato quell’uccisione? Per quale motivo? E che cosa c’entra l’Ostilium, la “Porta dei demoni”? Al boia, accompagnato da due improbabili alleati, il compito di trovare le risposte. E forse anche quello di difendere il mondo da un male antico e senza volto.

"Io sono Lunar", trilogia di Daisy Franchetto, composta da "Dodici porte", "Sei pietre bianche" e "Tre lacrime d'oro".

"Dodici Porte" è una fiaba dark che si snoda attraverso dodici passaggi che la protagonista Lunar deve superare, scoprendo luoghi e mondi inaspettati. Inizia così un percorso di guarigione spirituale dalle violenze subite nel mondo reale. Un viaggio iniziatico alla scoperta delle proprie origini. I personaggi e i luoghi che Lunar incontra sono simboli generati dal suo subconscio, manifestazioni del suo dolore.

"Sei pietre bianche".

Lunar è tornata. A tre anni dall’esperienza nella Casa e dalla violenza che l’ha messa di fronte a un duro processo di trasformazione, la giovane protagonista di Dodici Porte non è più una ragazzina. Abita da sola in un piccolo appartamento in città, studia e lavora. Accanto a lei il fedele cane Sinbad, su cui grava una maledizione che Lunar non conosce, e l’anello che le ricorda costantemente il legame con la Terra dei Morti. Dopo l’ultima visione avuta fuori dalla Casa, nella quale un bambino veniva rapito da un gigante, la giovane non ha più avuto esperienze del genere, o contatti con altre Dimensioni. A volte stenta a credere che ciò che ha vissuto nella Casa sia davvero accaduto. Ma c’è l’amico Sinbad a ricordarle chi lei sia. Lunar ha stretto amicizia con Odilon, un bambino dal passato misterioso che vive in orfanotrofio. Proprio la scomparsa del piccolo, ad opera di un essere spaventoso, riporterà la nostra protagonista e il suo amico a quattro zampe a contatto con le Dimensioni parallele. Lunar e Sinbad, con l’aiuto di Altea, proveniente dai Cieli Razionali, si metteranno sulle tracce dei rapitori di Odilon. Ha inizio il viaggio attraverso sei portali dimensionali rappresentati da sei lapidi bianche. Di nuovo un percorso che è insieme scoperta di se stessi e di luoghi sconosciuti. Di nuovo avventure formidabili che svelano quanto ci sia di sublime e oscuro nell’inconscio.


"Tre lacrime d'oro", il gran finale della saga!

Qualcuno è tornato a vivere su Prima Stella d’Incanto, la Dimensione distrutta.

Inquietanti rapimenti coinvolgono tutto l’Ovoide.

Il tempo dell’attesa è finito, Lunar vuole tornare alla Vita, ma per farlo dovrà affrontare la Morte. È lei a custodire Sinbad, è lei il mistero più grande.

Due storie si intrecciano e attendono il momento dell’incontro.

È l’ultima avventura, la chiusura di una vicenda intensa, la fine e l’inizio delle Vita.

Lunar lascia i Cieli Razionali in compagnia di Sky, lo Spirito Guida. Ha deciso di riportare in vita Sinbad che si trova nella Terra dei Morti. Per farlo dovrà cercare un misterioso libro, depositario di un sapere assoluto. Carte dal significato oscuro la guideranno lungo i dedali di un Labirinto che si rivelerà essere molto altro. Ma Lunar è inseguita, come tutti i Nativi di Prima Stella d’Incanto è braccata. Qualcuno è interessato ai poteri degli abitanti della Dimensione distrutta e, in particolare, ad Agav, regina di Prima Stella d’Incanto e amica di Lunar. Agav non è più ci  che molti ricordano.

Nulla è come appare in questa storia che si muove su piani fantastici, onirici, psichici. 


"Nora", romanzo horror di Giacomo Ferraiuolo. Crudo, inquietante, intenso!

"Nora" è un viaggio, che a tratti fa paura, perché mostra i lati più perversi dell'animo umano: violenza, stupri, raggiri, bugie, male inflitto per il piacere di farlo, sono tutti elementi che dominano nel romanzo, a ogni livello. Si va dalle malelingue di quartiere, uno stormo di pettegole maligne sempre pronte a puntare il dito contro gli altri, senza mai guardarsi per sé, a tradimenti di coppia, a peccati di lussuria di cui più o meno tutti sono colpevoli, fino a un segreto oscuro, che gocciola lento nel cuore di Nora, inquinandolo e mutandola in ciò che oggi è.


"Non devi dormire", racconti horror di Giacomo Ferraiuolo.

Quante forma ha la paura? In questa raccolta ce ne sono undici. La perversione e l’ossessione sono lo sfondo di queste storie macchiate di nero.

Protagonisti e lettori si troveranno a percorrere un viaggio attraverso gli angoli oscuri dell’animo umano. Tenteranno di fare luce sull’Io nascosto che tutti celiamo. Pagine marcate dall’inesorabile presenza del male accompagnano la lettura permettendoci di comprendere che l’essere umano non è nient’altro che un semplice involucro malato. Passioni violente e ossessioni morbose prendono vita tra le pagine. Un’unica regola: Non Devi Dormire.

"Gli spiriti selvaggi", di Andrea De Angelis


Punto di forza del libro è sicuramente l'enorme attenzione, sostenuta da un grande studio e da un'elaborata fase di ricerca e documentazione, dedicata alla creazione del mondo, roba da far invidia a Tolkien! La ricostruzione storica e cosmogonica delle terre di Asha è davvero accurata, con tanto di manuali, cronache e manoscritti sulle origini del mondo, sui primi Cavalieri di Asha e i draghi originali. Abbondano le descrizioni, le storie e la Storia del mondo, che contribuiscono a creare un'ambientazione forte, potente, vivida, e non un piatto sfondo. 

Infine, i draghi, dicevamo. Sì, i draghi sono creature fantastiche e, al pari degli umani, possono essere buoni e cattivi, possono compiere le loro scelte. Ci sono tanti tipi di draghi, che l'autore presenta man mano nel corso del romanzo, descrivendone caratteristiche e peculiarità con attenzione. In particolare, ai fini della trama, sono importanti gli elementraghi e i sendraghi, ossia i draghi senzienti. Per cui, se vi imbattete in un lucertolone volante, attenzione! Osservate bene, le ali, le squame, la forma del corpo, per riconoscerlo e chiamarlo col giusto nome! ;)

"Legacy of darkness", saga di Miriam Palombi, comprendente "Il pentacolo" e "Il respiro del diavolo".

"Il pentacolo" è un romanzo breve, un centinaio di pagine, che mescola fantastico e scienza. Siamo a Londra, in una Londra un po' ucronica, un po' futuristica, dove il confronto tra scienza e fede, tra verità e finzione, tra realtà e leggenda, anima il cuore di Malcolm McFarrell, ultimo membro del Pentacolo ancora in vita. L'eccentrico personaggio incarica allora il fido Galahad di andare a cercare, in giro per il mondo, i membri del nuovo Pentacolo, cinque individui dotati di straordinarie abilità: Connor, Edward Raven, Dimitri Ivanoff, Tyron e Elizabeth Wu. Cinque personaggi molto diversi tra loro, che provengono da luoghi e culture diverse, che dovranno imparare a conoscersi e a convivere, con i loro poteri e tra di loro.

Buona lettura a tutti! :)

mercoledì 18 luglio 2018

"Oracoli", di Alessandra Leonardi - i racconti

"Oracoli", di Alessandra Leonardi - i racconti

Bentrovati, amici viaggiatori di mondi fantastici! Oggi vi porto nel Mediterraneo, durante l'Antichità, all'epoca dei fenici, degli etruschi e dei romani, le popolazioni di cui racconta Alessandra Leonardi nel libro "Oracoli". Come già detto sul blog, si tratta di una raccolta di quattro racconti, molto interessanti perché affrontano il tema del vaticinio nelle culture antiche. Storie d'avventura, di mistero, che piaceranno anche ai giovani lettori, ma miranti a mostrare come questi popoli si rapportavano con la divinazione. Oggi scopriamo qualcosa di più sui singoli racconti: "Porpora", "Il dono dell'aruspisce", "Sibilla", "I libri fatali".

Porpora” è ambientato  nell’VIII sec. a.C. , e parla di una famiglia “fenicia” (metto tra virgolette perché “Fenici” è il nome che gli Elleni hanno dato alle popolazioni levantine che producevano la porpora, ma non si chiamavano così e non esiste un territorio chiamato “Fenicia”) che si trasferisce nell’isola di Shardan. Qui i genitori dovranno sacrificare a un dio il loro figlio nato da poco, ma la madre si ribella e fugge insieme al figlio più grande, vivendo una serie di avventure.

Il protagonista si chiama Akebr ed è un bambino di undici anni, la storia è narrata dal suo punto di vista in prima persona. Vorrebbe avere gli stessi poteri divinatori di sua madre, Ummiashtart, che era stata sacerdotessa della dea Ashtart prima di sposarsi; la donna decide di scappare per non permettere il sacrificio del figlio minore, fortemente voluto dal padre Baalyaton. Fuggendo incontrano molti altri personaggi: Atzara, una domestica erborista che conosce ogni segreto dell’erba sardonia, poi il sacerdote Vridis, il celta Veraxis e molti altri. 

La famiglia del protagonista si sta trasferendo da Alashiya (Cipro) verso Shardan (la Sardegna, passando per alcuni luoghi tra cui Qart-Hadash, ovvero Cartagine. Ho deciso di ambientare i racconti nel territorio italiano; tra le popolazioni più antiche del Mediterraneo sappiamo che i “Fenici” fondarono alcune città in Sardegna. Cartagine l’ho inserita nel racconto sia perché è una delle  più importanti città fenicio-punica, di certo la più famosa, sia perché poi ricomparirà nel quarto racconto, “I Libri Fatali”, ambientato durante le guerre puniche.

***

Il dono dell’aruspice” è il secondo dei quattro racconti che compongono l’antologia “Oracoli” ed è ambientato a Velathri, l’antica Volterra etrusca, nel VI sec a.C. Gli Etruschi erano vaticinatori provetti, maestri nell’arte dell’aruspicina e nella lettura di fenomeni naturali come il volo degli uccelli o i fulmini. Il protagonista è Marce Ceicna, un giovane che è stato prescelto per divenire aruspice, che possiede un dono speciale, quello della preveggenza tramite i sogni, che accetta malvolentieri; queste sue capacità gli procureranno molti problemi. Il suo maestro è Aker Clauce,  i suoi compagni di studio sui Libri Vegoici e su altri antichi testi sono i giovani Titos e Lucer. Nel corso della storia incontreremo anche un personaggio storico, ma non svelo nulla per non togliere la sorpresa ai lettori!


Il racconto è ambientato a Velathri, la moderna Volterra, che è una delle dodici città – stato degli Etruschi.  Avrei anche potuto scegliere un’altra città , ma Volterra mi ha ispirato di più! Nel corso della storia i protagonisti si recheranno all’importante raduno annuale degli Zilath, i magistrati a capo delle città, che si teneva a Velzna, la moderna Orvieto. 

***

"Sibilla” è ambientato nel V secolo a.C. tra Puteoli (Pozzuoli) e Cuma, quindi nel territorio della Magna Grecia, e narra la vicenda  di una giovane a cui la Sibilla vaticinò un grande futuro; questo futuro però non sembra realizzarsi, così la ragazza si reca dalla veggente per chiederle conto del suo oracolo. Rimarrà molto sorpresa da quello  che l’aspetta!

La protagonista è Daphne, che, accompagnata da uno degli schiavi della sua famiglia, si reca a Cuma dalla Sibilla, l’altro personaggio principale del racconto.  Lungo la strada avrà altri incontri… particolari!



I luoghi di cui si parla nel racconto sono Puteoli, il lago Averno e soprattutto Cuma. Ho scelto questo luogo perché lì si trovava una delle più famose Sibille del territorio italico: una delle particolarità dell’antologia “Oracoli” è di avere un’ambientazione completamente italiana. Se avessi scelto Delfi ad esempio, dove c’era il più importante oracolo del mondo antico, la Pizia, sarebbe saltata l’ambientazione sul suolo italiano.

***

“I Libri Fatali” è ambientato nel 212 a.C. a Roma, in una fase molto importante della seconda guerra punica. Annibale avanza ed è sempre più vicino alla vittoria, e a Roma c’è paura e fermento. Il Senato, dopo aver fatto consultare ai decemviri i Libri Sibillini, allestisce dei Ludi in onore di Apollo, preceduti da alcuni sacrifici rituali. In questo contesto si conoscono la vestale Claudia e il decemviro Publio, che sentono di avere un legame non solo sulla base delle loro capacità divinatorie…

I protagonisti sono Claudia, giovane sacerdotessa di Vesta, e il decemviro Publio Aurelio Corvino, uno dei custodi dei Libri Sibillini che si trovano sotto il Tempio di Giove Capitolino. Troviamo poi la Vestale Maggiore, Calpurnia, e Cornelio Rufo Silla, personaggio storico realmente esistito.  Altri personaggi storici e di mia invenzione compariranno nel corso della storia.

Il racconto è ambientato a Roma, nello specifico i luoghi principali sono: Il tempio di Giove Ottimo Massimo (o Capitolino) dove erano custoditi i Libri Sibillini (oggi si può ammirare il basamento del tempio all’interno dei Musei Capitolini); il Tempio di Vesta con l’attigua Casa delle Vestali, dove vive Claudia e dove viene custodito il Sacro Fuoco (i resti del Tempio e della Casa si trovano ai Fori Imperiali); il Circo Massimo, che ora è un grande prato con scalinate e al tempo era un luogo dove si svolgevano gare di carri. Qui si svolsero i Ludi in onore di Apollo prescritti dai Libri Sibillini.

(testi forniti dall'autrice)

Che dite? Vi hanno incuriosito queste belle ambientazioni?
Se volete approfondire, ecco il link Amazon per "Oracoli" (qui) e il blog dell'autrice "Infiniti universi fantastici" (qui). 

lunedì 16 luglio 2018

Segnalazione "Il teatro degli arcani - L'imperatore" di Alessio Banini e Chiara Magliacane

Segnalazione "Il teatro degli arcani - L'imperatore" di Alessio Banini e Chiara Magliacane

Bentrovati, viaggiatori di mondi fantastici! Oggi vi presento una succosa novità: il romanzo urban fantasy "Il teatro degli arcani - L'imperatore", scritto a quattro mani da Alessio Banini e Chiara Magliacane, edito da Nativi Digitali Edizioni.

Titolo: Il Teatro degli Arcani - L'Imperatore
Autori: Alessio Banini e Chiara Magliacane
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Sito web editore
Data di uscita: 6 giugno 2018
Genere: Urban Fantasy, Dark Fantasy
Collana: “Fantasy”
Prezzo: Ebook 2.99€, cartaceo 10€
Formato: ebook (epub, mobi, pdf) e cartaceo su Amazon
Lunghezza: 130 pagine (circa)
Link per acquisto e altre info

“Gli uomini non sono capaci di governarsi da soli. Se lasciati a se stessi, conducono il mondo alla rovina”
È questo il mantra di Ettore, un ambizioso universitario senese, educato per diventare il degno erede della potente famiglia Visconti e il custode privilegiato di un segreto secolare: la Maschera dell'Imperatore, un artefatto magico in grado di soggiogare la mente altrui.
L’iniziale atmosfera di calma è stralciata dal contatto con l’Altrove, un macabro mondo parallelo, e con le sue creature terrificanti, che metteranno in pericolo la vita di Ettore... e la sua moralità.

Scritto a quattro mani da Chiara Magliacane e Alessio Banini, "Il Teatro degli Arcani - L'Imperatore" è un romanzo cupo e adrenalinico, che dimostra come non ci sia migliore ispirazione per un Urban Fantasy di ambientazione italiana... dei miti e leggende della nostra cultura, come i Tarocchi e le Maschere!


Alessio Banini nasce nel 1983 e vive nei pressi di Montepulciano. Laureato in antropologia culturale, è scrittore di narrativa e giornalista. Esce nel 2010 La Razza Maledetta (Zerounoundici Edizioni), seguito da Sangue Ribelle, La Strada Perduta e Il Carnevale delle Anime (Plesio Editore). Nel 2013 ha pubblicato Dopo la Mezzadria (Effigi Editore), un saggio di antropologia economica sulla Valdichiana. All'interno del sito www.alessiobanini.it potete trovare racconti, approfondimenti e curiosità sull'ambientazione dei suoi romanzi.

Chiara Magliacane nasce nel 1989 e vive a Roma. Dottoranda in antropologia alla Queen's University di Belfast, è autrice ed editrice di articoli accademici: le sue aree di ricerca sono legate alla salute nel Messico indigeno e alle conseguenze del conflitto nordirlandese. Nel 2016 il suo racconto breve La Rinascita di Mark viene pubblicato nell'antologia Le Ragunanze (Le Mezzelane Casa Editrice), essendo tra i finalisti del Contest Letterario omonimo del 2015.

sabato 14 luglio 2018

Cover reveal "L'altra metà della luna" di Federica Amalfitano

Cover reveal "L'altra metà della luna" di Federica Amalfitano

Ciao a tutti! Oggi il blog partecipa al cover reveal di "L'altra metà della luna", secondo volume della serie "Gli occhi del lupo", di Federica Amalfitano, urban fantasy edito da Aletti Editore. Sul blog avevo già presentato il primo libro. Pronti per scoprire il nuovo capitolo?



TITOLO: L’altra metà della luna (Gli occhi del lupo Vol.2)
AUTORE: Federica Amalfitano
GENERE: Urban Fantasy
EDITORE: Aletti Editore
PAGINE: 264
FORMATO: Cartaceo €13,00 – Ebook €3,99
DATA DI USCITA: LUGLIO 2018 
 “Ho trovato un motivo per essere felice. Tu sei e resterai la cosa più bella che mi ha sconvolto l’esistenza… sei la mia metà della luna”.

Selene Verdana è pronta ad attaccare Florence insieme ai suoi alleati.

I Kean hanno abbandonato la piccola cittadina per cercare di proteggere i suoi abitanti e soprattutto Ellen che nel frattempo, senza Taylor, si sente sempre più sola. Quando il suo lupo protettore però si fa vivo porta con sé qualcosa di oscuro; qualcosa che forse solo dei sentimenti profondi riusciranno a cambiare.
Tra battaglie all’ultimo sangue, orde di licantropi pronte a morire per onore e segreti svelati, i due ragazzi cercheranno di riscrivere la loro storia, perché il filo invisibile che li tiene uniti è più forte di qualsiasi cosa.



BIOGRAFIA


Federica Amalfitano nasce a Ischia, si laurea in Scienze Biotecnologiche per la Salute all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e lavora in un laboratorio. Ha sempre avuto una passione smodata per i libri, ma quella per il genere Fantasy nasce grazie a “Il Signore degli Anelli” di Tolkien e il primo libro di Cristopher Paolini “Eragon”.

Ha pubblicato nel 2016 con la stessa Casa Editrice “Gli occhi del lupo”, primo volume del dittico.