giovedì 21 giugno 2018

I libri Panesi Edizioni a 0,99 euro

I libri Panesi Edizioni a 0,99 euro

Continuano le promozioni estive delle case editrici! Dopo quella della Dark Zone (segnalata qua), oggi vi parlo della promozione dei romanzi di Panesi Edizioni: alcuni ebook, infatti, sono in offerta a 0,99 euro su tutti gli store, FINO AL 30 GIUGNO. Tra di essi, c'è anche il mio romanzo "Favola di una falena".

Trama: Dopo la maturità, Jonathan e i suoi amici devono prendere importanti decisioni sul proprio futuro. Jonathan rinuncia a studiare, tuffandosi nel lavoro a tempo pieno, aiutando il cugino nella sua agenzia pubblicitaria, e cercando di recuperare la sua amicizia con Leo, incrinata da una ragazza che si era messa tra loro. Leonardo si iscrive a Medicina ma deve barcamenarsi tra le lezioni, lo studio e il prendersi cura della madre, psicologicamente instabile, e della sorella più piccola, che continua a sognare una famiglia unita, anche con il padre da cui si sono allontanati quando hanno lasciato Milano. Veronica sorprende gli amici, decidendo di iscriversi al Dams e andando a vivere a Bologna con il suo nuovo ragazzo, scardinando gli equilibri del gruppo. Francesca infine si iscrive a Lettere, sua grande passione, continuando a scrivere in un diario le avventure dei suoi amici, con l’idea un giorno di farne un libro, e faticando nel liberarsi del fantasma del suo defunto ex ragazzo che da sempre la ostacola nei suoi rapporti con il sesso maschile. 

Su queste premesse iniziano le avventure di Jonathan e dei suoi amici, in quel periodo di passaggio che è la fine dell’adolescenza e l’inizio dell’età adulta. Un periodo in cui i sentimenti appaiono amplificati, a volte confusi, di certo molto intensi. Lo sa bene Veronica che lotta per inseguire un sogno e fuggire alla maledizione di Cenerentola, oppressa da una famiglia di “matrigne”. Da bruco diventerà una falena, sbattendo le ali in cerca della sua fiamma vitale.

(Link Amazon).

Sempre in promozione, fino al 30 giugno, c'è "Testimone un cane e altri racconti" di Bonifacio Vincenzi (recensito qua).

"Testimone un cane, e altri racconti" è una raccolta di racconti scritti da un solo autore, Bonifacio Vincenzi, anche questa edita da Panesi Edizioni. Sono racconti che parlano d'amore, ma non l'amore cortese di Dante o romantico, l'amore intenso, quello che consuma, come un fiamma, chi lo prova e chi lo riceve. Un amore a volte traviato, malato, così forte e potente da non dare pace, da affliggere persino. Sentimenti attuali, racconti che affrontano tematiche che compaiono spesso nelle notizie di cronaca sui giornali.

E pure "Nescafè Frappè", di Mauro Cortellesi, è in promozione. Uno dei romanzi storici di Panesi Edizioni. E "Polvere nel cosmo", di Zera Messier e altri. Buona lettura! ;)


mercoledì 20 giugno 2018

Promo 3x2 catalogo Dark Zone

Promo 3x2 catalogo Dark Zone

Viaggiatori, oggi una super news! La Dark Zone (DZ Edizioni) ha lanciato una bella promozione estiva, per fare scorta di libri: 3x2, ossia ordini 3 libri e ne paghi 2. Fighissimo! ;) 

Come funziona?
Andate sul sito Dark Zone, alla pagina Summer Promo (qua).
Cliccate su Acquista e, nelle note dell'ordine, inserite i nomi dei tre titoli che desiderate ricevere.
Ne pagherete solamente due (30 euro), anziché tre (44,70 euro).
Inoltre riceverete anche gli ebook dei libri acquistati.
Una doppia promo, figata!

Tra i titoli tra cui potete scegliere nel catalogo Dark Zone c'è anche il mio "Berserkr", ovviamente, che vi invito a scoprire, per non incorrere nelle ire di Ulrik Von Schreiber, in modalità berserksgangr!

"Berserkr", di Alessio Del Debbio.

Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. 
Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

Il libro ha vinto il secondo premio al Trofeo Cittadella 2018.

Qualche consiglio?
Ecco alcuni bei titoli che ho letto e scelto per voi (trovate tutte le recensioni sul blog).

"Ostilium" di Stefano Mancini.
Un bel dark fantasy sul tema "demoni". Giunto a Vidaara il ricco mercante Galor viene accusato di un crimine spregevole e giustiziato. Ma quando il boia prepara il corpo per la sepoltura, scopre qualcosa che getta ombre su una morte piena di ambiguità. Chi ha ordinato quell’uccisione? Per quale motivo? E che cosa c’entra l’Ostilium, la “Porta dei demoni”? Al boia, accompagnato da due improbabili alleati, il compito di trovare le risposte. E forse anche quello di difendere il mondo da un male antico e senza volto.

"Io sono Lunar", trilogia di Daisy Franchetto, composta da "Dodici porte", "Sei pietre bianche" e "Tre lacrime d'oro".
"Dodici Porte" è una fiaba dark che si snoda attraverso dodici passaggi che la protagonista Lunar deve superare, scoprendo luoghi e mondi inaspettati. Inizia così un percorso di guarigione spirituale dalle violenze subite nel mondo reale. Un viaggio iniziatico alla scoperta delle proprie origini. I personaggi e i luoghi che Lunar incontra sono simboli generati dal suo subconscio, manifestazioni del suo dolore.

"Sei pietre bianche".
Lunar è tornata. A tre anni dall’esperienza nella Casa e dalla violenza che l’ha messa di fronte a un duro processo di trasformazione, la giovane protagonista di Dodici Porte non è più una ragazzina. Abita da sola in un piccolo appartamento in città, studia e lavora. Accanto a lei il fedele cane Sinbad, su cui grava una maledizione che Lunar non conosce, e l’anello che le ricorda costantemente il legame con la Terra dei Morti. Dopo l’ultima visione avuta fuori dalla Casa, nella quale un bambino veniva rapito da un gigante, la giovane non ha più avuto esperienze del genere, o contatti con altre Dimensioni. A volte stenta a credere che ciò che ha vissuto nella Casa sia davvero accaduto. Ma c’è l’amico Sinbad a ricordarle chi lei sia. Lunar ha stretto amicizia con Odilon, un bambino dal passato misterioso che vive in orfanotrofio. Proprio la scomparsa del piccolo, ad opera di un essere spaventoso, riporterà la nostra protagonista e il suo amico a quattro zampe a contatto con le Dimensioni parallele. Lunar e Sinbad, con l’aiuto di Altea, proveniente dai Cieli Razionali, si metteranno sulle tracce dei rapitori di Odilon. Ha inizio il viaggio attraverso sei portali dimensionali rappresentati da sei lapidi bianche. Di nuovo un percorso che è insieme scoperta di se stessi e di luoghi sconosciuti. Di nuovo avventure formidabili che svelano quanto ci sia di sublime e oscuro nell’inconscio.

"Tre lacrime d'oro", il gran finale della saga!
Qualcuno è tornato a vivere su Prima Stella d’Incanto, la Dimensione distrutta.
Inquietanti rapimenti coinvolgono tutto l’Ovoide.
Il tempo dell’attesa è finito, Lunar vuole tornare alla Vita, ma per farlo dovrà affrontare la Morte. È lei a custodire Sinbad, è lei il mistero più grande.
Due storie si intrecciano e attendono il momento dell’incontro.
È l’ultima avventura, la chiusura di una vicenda intensa, la fine e l’inizio delle Vita.
Lunar lascia i Cieli Razionali in compagnia di Sky, lo Spirito Guida. Ha deciso di riportare in vita Sinbad che si trova nella Terra dei Morti. Per farlo dovrà cercare un misterioso libro, depositario di un sapere assoluto. Carte dal significato oscuro la guideranno lungo i dedali di un Labirinto che si rivelerà essere molto altro. Ma Lunar è inseguita, come tutti i Nativi di Prima Stella d’Incanto è braccata. Qualcuno è interessato ai poteri degli abitanti della Dimensione distrutta e, in particolare, ad Agav, regina di Prima Stella d’Incanto e amica di Lunar. Agav non è più ci  che molti ricordano.
Nulla è come appare in questa storia che si muove su piani fantastici, onirici, psichici. 

"Nora", romanzo horror di Giacomo Ferraiuolo. Crudo, inquietante, intenso!
"Nora" è un viaggio, che a tratti fa paura, perché mostra i lati più perversi dell'animo umano: violenza, stupri, raggiri, bugie, male inflitto per il piacere di farlo, sono tutti elementi che dominano nel romanzo, a ogni livello. Si va dalle malelingue di quartiere, uno stormo di pettegole maligne sempre pronte a puntare il dito contro gli altri, senza mai guardarsi per sé, a tradimenti di coppia, a peccati di lussuria di cui più o meno tutti sono colpevoli, fino a un segreto oscuro, che gocciola lento nel cuore di Nora, inquinandolo e mutandola in ciò che oggi è.

"Non devi dormire", racconti horror di Giacomo Ferraiuolo.
 Quante forma ha la paura? In questa raccolta ce ne sono undici. La perversione e l’ossessione sono lo sfondo di queste storie macchiate di nero.
Protagonisti e lettori si troveranno a percorrere un viaggio attraverso gli angoli oscuri dell’animo umano. Tenteranno di fare luce sull’Io nascosto che tutti celiamo. Pagine marcate dall’inesorabile presenza del male accompagnano la lettura permettendoci di comprendere che l’essere umano non è nient’altro che un semplice involucro malato. Passioni violente e ossessioni morbose prendono vita tra le pagine. Un’unica regola: Non Devi Dormire.

"Waiting", romanzo di Daniel Di Bendedetto.
Con questo libro l'autore entra nelle vite della gente, scandagliando il loro stato d'animo, scoprendo i retroscena che li hanno portati a essere ciò che sono, mettendo a nudo la loro personalità, le loro contraddizioni, i loro desideri, e lo fa in un modo particolare, facendo ruotare tutta la vicenda (anzi, le vicende) attorno a una panchina. Una panchina vecchia e piena di scritte che si trova nel giardino comunale cittadino.

"Legacy of darkness", saga di Miriam Palombi, comprendente "Il pentacolo" e "Il respiro del diavolo".
"Il pentacolo" è un romanzo breve, un centinaio di pagine, che mescola fantastico e scienza. Siamo a Londra, in una Londra un po' ucronica, un po' futuristica, dove il confronto tra scienza e fede, tra verità e finzione, tra realtà e leggenda, anima il cuore di Malcolm McFarrell, ultimo membro del Pentacolo ancora in vita. L'eccentrico personaggio incarica allora il fido Galahad di andare a cercare, in giro per il mondo, i membri del nuovo Pentacolo, cinque individui dotati di straordinarie abilità: Connor, Edward Raven, Dimitri Ivanoff, Tyron e Elizabeth Wu. Cinque personaggi molto diversi tra loro, che provengono da luoghi e culture diverse, che dovranno imparare a conoscersi e a convivere, con i loro poteri e tra di loro.

Buona lettura a tutti! :)

lunedì 18 giugno 2018

Giveaway NPS Edizioni

Giveaway NPS Edizioni

Bentrovati, viaggiatori di mondi fantastici! Oggi vi presento il giveaway organizzato da NPS Edizioni, il marchio editoriale dell'associazione culturale Nati per scrivere, per promuovere i propri libri. Il giveaway si svolge su Facebook e permette di vincere uno dei cinque libri in palio. Scoprite le regole sulla pagina ufficiale!

- Essere fan della pagina FB NPS Edizioni:
Attenzione alle vostre impostazioni sulla privacy! Qualora non vedessimo il like, la partecipazione sarà annullata.
- Condividere la pagina evento sul vostro profilo personale FB (in modalità pubblica, in quanto dobbiamo verificare), taggando almeno tre amici.
- Postare sulla pagina evento, dichiarando di aver messo like, condiviso e taggato.

A ogni partecipante sarà assegnato un numero, per l'estrazione finale.
Chi non rispetterà il regolamento non potrà partecipare.

Scadenza: 30 giugno.
Estrazione vincitore: 1 luglio

Cosa si vince? A scelta, un libro cartaceo tra quelli finora editi da NPS Edizioni.
Ve li ricordate?

L’ora del diavolo” è un’antologia di racconti fantastici ispirati a leggende e tradizioni popolari lucchesi. Tredici storie che conducono il lettore nei sentieri oscuri della Lucchesia, della Versilia e delle Alpi Apuane, assieme al linchetto, alle sirene, agli streghi e a tutte le creature fantastiche che popolano l’immaginario locale. Storie di donne bellissime e maliarde, di guardiani di abissi oceanici, di uomini insicuri e inappagati, pronti a evocare il diavolo per chiederne i favori. Presenza incombente nella loro vita, mercante di sogni altrui, il diavolo tesse la sua tela all’ombra degli uomini, fautori inconsapevoli del proprio destino, e anche del suo.


"I fuochi di Valencia", di Elena Covani.
Valencia, giorni di Las Fallas, la grande festa di primavera che anima le strade della città. Occasione ideale per gli Erjes per attaccare e contaminare numerosi umani, rendendoli loro schiavi. Le Sentinelle si apprestano a difendere la città, ma il Soldato José si interroga sul fine ultimo delle loro azioni: quella guerra tra le loro razze avrà mai termine?
Quando si imbatte in Maria, una ragazza contaminata ma in grado di resistere al virus dei demoni, i suoi dubbi aumentano e farà di tutto per proteggerla: dagli Erjes, che vogliono studiarla, dal Concilio, che vuole sopprimerla. Una guerra per l’evoluzione, combattuta per le strade di Valencia.

"Venuti dal mare", di Gianluca Malato.
Trapani, inizi del Novecento.
Giuseppe Nicosia è il primo flautista dell’orchestra del Conservatorio. Per lui, la musica è tutto. Durante un temporale, viene aggredito da una bizzarra creatura, proprio nel cuore della sua città. Convinto di aver sognato, Giuseppe prova a cacciare dalla mente il pensiero di quell’essere, ma nuove apparizioni lo convincono che la minaccia è reale. Con l’aiuto di un cacciatore e di un pescatore, Giuseppe indaga per scoprire il mistero che circonda le creature venute dal mare, prima che la tempesta da loro scatenata travolga Trapani e la Sicilia intera.

"Il pastore di alberi" di Luciana Volante.
Il regno del re Guglielmo è stato maledetto dalla strega Griselda, che ha catturato le Fate degli Alberi e lanciato un incantesimo su tutto il reame.
Il re incarica Sabatino, un giovane pastore, di compiere il viaggio verso la montagna per sconfiggere la strega, aiutato dal fedele cane Teo e dal vecchio saggio Aronte.
Una favola dal forte messaggio ecologista, che invita i lettori a riflettere sull’importanza della natura e sulla necessità di lottare per salvaguardarla.

"Oracoli" di Alessandra Leonardi
Quattro racconti, quattro epoche remote, quattro popoli che hanno segnato la storia del Mediterraneo, accomunati da un’ossessione: la divinazione, per aprire squarci sul futuro e scoprire il volere degli Dei. I Fenici in Sardegna, gli Etruschi in Toscana, Umbria e Lazio, gli Ellenici in Campania e nel Sud dell’Italia, infine i Romani: sussurri divini nell’acqua e nella pietra, voli di uccelli e viscere degli animali, sacrifici e visioni, oracoli vergati su fogli di papiro e libri con una risposta per ogni domanda.
Storia, mito e fantasia sono le basi da cui si dipanano le avventure narrate in “Porpora”, “Il dono dell’aruspice”, “Sibilla” e “I libri fatali”.


sabato 16 giugno 2018

Segnalazione "La resa delle ombre" di Chiara Rantini

Segnalazione "La resa delle ombre" di Chiara Rantini

Bentrovati, viaggiatori dei mondi fantastici! Oggi vi presento una nuova uscita: il romanzo d'esordio di Chiara Rantini, scrittrice fiorentina, dal titolo "La resa delle ombre", edito da Alcheringa Edizioni. È la storia di un viaggio ai “confini dell’anima”, tra ragione e follia. Pronti per scoprirlo?

Titolo: La resa delle ombre
Autore: Chiara Rantini
Editore: Alcheringa Edizioni
Genere: romanzo
Formato: cartaceo 
Prezzo: 11,50 euro

Disponibile su tutti gli store di libri (Amazon, Ibs)

Quarta di copertina: Lena non è soddisfatta della propria vita e pare in attesa dell’occasione giusta per lasciare il nido familiare. Il momento arriva quando incontra Janis, musicista e compositore che vive con il fratello maggiore Adrian.
Fin dall’inizio, l’incontro assume i tratti di un’esperienza totalizzante che le fa perdere i contatti con la realtà e la porta a vivere una relazione tormentata fatta di strane esperienze, separazioni e ricongiungimenti, dove Janis fluttua tra eccessi di follia e tentativi di suicidio. Ma sono proprio queste esperienze forti e dolorose a consolidare il legame fra i due giovani. Ciò porterà al cambiamento nel rapporto di simbiosi e morbosità in cui i due fratelli sono vissuti fino a quel momento e alla battaglia dei protagonisti contro le ombre che si annidano dentro ognuno di loro.

Piove anche questa sera.
È così da molti giorni ormai. A me non dispiace. La pioggia non alimenta la mia tristezza, anzi in parte la stempera, sciogliendola in mille rivoli e lavandola da ogni impurità.
Mi è familiare la pioggia. Nella mia vita ha avuto sempre un ruolo importante. Ho rischiato di morire per essermi abbandonata al suo battere incessante su una spiaggia di un mare ormai lontano; l’ho vista cadere come una coltre sulle persone che ho amato, avvolgendole in una dimensione liquida che offriva protezione. Io stessa mi sono affidata al suo potere nella speranza che cancellasse ogni traccia della follia in cui ho vissuto per molti anni.

Biografia: Chiara Rantini è nata a Firenze nel 1974 e qui ha studiato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, laureandosi con il massimo dei voti con una Tesi in Storia delle Religioni sul pensiero di Simone Weil.
Dall’età di 25 anni si dedica a temi legati alla prima infanzia e attualmente ricopre l’incarico di educatrice.
Fa parte dell’Associazione Culturale Nati per Scrivere con sede a Camaiore (LU) che si occupa di promuovere autori emergenti e iniziative culturali nel territorio toscano. E’ membro di Affluenti, progetto artistico-letterario che dà voce alla nuova poesia fiorentina.
Da qualche anno cura, insieme al marito, il blog Come la pioggia.

Per rimanere aggiornati, seguite la pagina Facebook del romanzo e il blog di Chiara! ;)

venerdì 15 giugno 2018

Segnalazione "Euridice" di Romina Bramanti

Segnalazione "Euridice" di Romina Bramanti

Bentrovati, viaggiatori! Oggi vi porto nel mondo fantastico creato da Romina Bramanti. Se amate la mitologia greca, non potete perdervi "Euridice" (edito da Bakemono Lab), una rilettura del mito di Orfeo e Euridice raccontato stavolta da lei. Dal suo punto di vista. Dalla nostra Euridice. 

Il volume (molto bello, cartonato!) è impreziosito dalle illustratrici di Laura Bazzechi e dalla versione inglese, leggibile rovesciando il libro, al contrario.

Titolo: Euridice
Autore: Romina Bramanti
Editore: Bakemono Lab
Genere: racconto illustrato
Illustratore: Laura Bazzechi
Formato: cartaceo
Prezzo: 14 euro
Disponibile su tutti gli store di libri (Amazon)

Quarta di copertina: Euridice si innamora perdutamente di Orfeo, figlio della musa Calliope. La musica di Orfeo incanta tutti ed Euridice sembra vivere solo per lui. Un giorno la donna viene morsa da un serpente e sprofonda negli Inferi dove, grazie all'aiuto di Persefone, apre gli occhi sulla vita che aveva appena lasciato.

Il significato di questa storia è leggibile su più livelli. Il mito, in particolare, non è una favola ma qualcosa di più potente, pervaso da un linguaggio simbolico che aiuta a incanalare le intuizioni insite nell’essere umano con l’obiettivo di trasformarle in conoscenza di qualcosa di più profondo di quel che la realtà mostra. Con estrema sensibilità Romina Bramanti riscrive questa eterna storia, la reinterpreta e ne ricolloca tutto il senso dal punto di vista di Euridice, facendo una profonda analisi dell’animo umano, servendosi di un linguaggio poetico che fa vibrare le emozioni nascoste fra le righe semplici.

Biografia Romina Bramanti
Nata nell’estate del 1977 a Viareggio, scrive da quando era bambina e non si annoia ancora.
Nel 2013, viene pubblicata la sua prima silloge intitolata ‘A cuore vivo’ (Giovane Holden Edizioni) Nel 2014 viene pubblicato il romanzo onirico ‘Il Custode dei Cuori’ (Giovane Holden Edizioni).
Nel 2017 vengono pubblicati alcuni racconti sull’antologia ‘Brevi Autori vol.4’(Associazione Culturale Bravi Autori.it).






mercoledì 13 giugno 2018

Recensione "Storia dei licantropi" di Luca Barbieri

Recensione "Storia dei licantropi" di Luca Barbieri

Bentrovati, viaggiatori di mondi fantastici! Oggi vi parlo di un libro particolare, per me una delle basi e delle fonti di ispirazione, ossia "Storia dei licantropi", di Luca Barbieri, edito da Odoya Edizioni. Allora, iniziamo dicendo che i libri della Odoya sono fighissimi a priori, hanno delle pubblicazioni spettacolari, su argomenti interessanti, alcuni nerd-issimi. Ho altre loro "storie" (dei supereroi, del cinema, dei Medici...) e sono tutti volumi pregiati. "Storia dei licantropi" non fa eccezione, è un bel volumetto dedicato al lupo mannaro, il "mostro plebeo", come lo definisce Valerio Evangelisti nell'introduzione.

Il libro è un saggio, praticamente, ma non di quelli noiosi, bensì un viaggio nella storia, nella mitologia e nelle leggende che riguardano i licantropi. Il volume è diviso in quattro parti: Storia dei licantropi, Finzioni, Lyca-hombres e Riserve animali dell'immaginazione.

La prima parte è la più interessante. Qua l'autore ripercorre la storia dei licantropi, partendo dalle origini, dal rapporto tra uomini e lupi, dai motivi per cui è nata questa figura, per esorcizzare paure e ansie dell'uomo, e come la Storia, in particolare la Chiesa, la moralità e l'evoluzione della società abbiano inciso. Non mancano spazi dedicati ai miti "classici" dei licantropi, come quello di Licaone, e poi gli ulfhednar (yeah!) e a come i licantropi sono visti in culture e mitologie diverse. Interessantissimi gli spazi dedicati alla Bestia del Gevaudan e alla fiera bestia milanese, che completano il panorama lupesco europeo e mostrano come il fantastico sia sempre pronto ad affacciarsi nella mente dell'uomo, soprattutto quando non riesce a trovare spiegazioni razionali.

La seconda parte è più nerd. Qua l'autore analizza la figura del licantropo nella letteratura, nel cinema, nei fumetti e nei videogiochi. Molto interessante l'excursus letterario, vengono citate opere che non conoscevo ma che decisamente mi incuriosiscono. Interessante soprattutto notare come si è evoluta la figura stessa dell'uomo lupo e come ai giorni nostri siamo giunti a tentare di addomesticarla (qualcuno ha detto Twilight?^^), ma è anche vero che i licantropi rimangono più "bestiali", più irrazionali, violenti, meno controllabili dei vampiri, e forse più adatti alla vita in montagna, nei grandi spazi aperti, che non in città.

Con la terza parte iniziamo a spaziare, ad allargare gli orizzonti, cosa che ho apprezzato tantissimo, dato che così il saggio diventa davvero completo e fa quello che un saggio, a mio parere, dovrebbe fare: stimola le idee, la curiosità, ti spinge a cercare, a leggere, a documentarti ancora. Insomma suscita interesse.

La terza parte "Lyca-hombres. I licantropi e la frontiera americana" ci porta ovviamente in America, per vedere come gli indiani si rapportavano con il culto dell'uomo lupo, cita l'esempio del "lupo mannaro della Sierra" e l'uomo dei gatti. Ulteriori tasselli che vanno a completare il mito. Infine, nella quarta parte, non si parla più solo di uomini lupo, bensì di creature fantastiche mutaforma, di uomini che non diventano lupi, bensì giaguari, tigri o altri predatori. Anche questa una parte interessante, soprattutto per l'aspetto di approccio al mito di molte tribù e di molti popoli. Personalmente alcune leggende non le conoscevo e devo dire mi hanno stimolato idee per parecchi racconti.

Insomma, un volume ben curato, scorrevole, scritto con uno stile colloquiale e diretto, ricco di informazioni e di spunti, senza mai risultare noioso e pedante. Il tutto corredato da note e bibliografia, per chi desidera approfondire. Goo Werewolves! :-)


lunedì 11 giugno 2018

Blogtour "Oracoli" di Alessandra Leonardi - Prima tappa

Blogtour "Oracoli" di Alessandra Leonardi - Prima tappa

Bentrovati, amici viaggiatori! Oggi vi porto a spasso nel tempo, con Alessandra Leonardi e il suo nuovo libro "Oracoli", già presentato qualche giorno fa. Parte oggi il blogtour per conoscere meglio questa bella antologia di racconti d'avventura, ambientati nell'Antichità. La prima tappa è dedicata alla meravigliosa copertina, realizzata da Fabio Maffia! Vediamo cosa dicono l'autrice e l'illustratore...


Intervista a Alessandra Leonardi

Bentrovata, Alessandra. Come è nata la copertina? Chi l’ha realizzata?
Innanzitutto grazie per l’ospitalità in questi mondi fantastici! La copertina è nata dalla collaborazione tra il grafico Fabio Maffia, che è anche scrittore, l’editore/scrittore/blogger Alessio Del Debbio e la sottoscritta. Trovare un elemento che potesse rappresentare tutti e quattro i racconti non era facile,  inizialmente avevo pensato di mettere un’immagine del dio Apollo, che compare in tutti i racconti essendo la divinità che elargisce il dono della preveggenza, ma non abbiamo trovato un’immagine adatta e così abbiamo optato per inserire un’immagine che rappresentasse la vestale Claudia, protagonista del racconto “I Libri Fatali”.

Cosa rappresenta? Quali sono gli elementi fondamentali?
La vestale Claudia nel corso della storia ha delle visioni guardando nel Sacro Fuoco di Vesta; abbiamo poi inserito degli uccelli perché questi animali sono fortemente connessi all’aruspicina, uno dei metodi divinatori degli Etruschi , come scopriamo nel secondo racconto, “Il dono dell’aruspice” e presente anche nel primo, “Porpora”, sebbene di sfuggita.  Inoltre questi animali  simboleggiano la libertà, una libertà che nessuno dei protagonisti ha a causa del proprio dono, quello della preveggenza, che li obbliga in un modo o in un altro  a seguire una strada non scelta liberamente.

Perché la scelta di questo estratto da mettere in “quarta di copertina”? Che valore ha nell’economia del libro?
Questa frase, pronunciata dal protagonista de “Il dono dell’aruspice”, Marce Ceicna, è un po’ il fulcro di tutta l’antologia. Il tema della divinazione mi affascina molto, sin dai tempi antichi l’uomo ha cercato in tanti modi di aprire squarci sul proprio futuro, e non mi riferisco solo al passato: pensiamo all’astrologia e alla cartomanzia per esempio, ancora oggi molto in voga.  Riflettendo mi sono posta molte domande, una è proprio questa: a cosa serve sapere quel che avverrà se non possiamo intervenire per modificarlo e siamo nelle mani degli Dei (o del destino, o del Fato, o della Provvidenza a seconda delle proprie credenze)? Molti pensano che conoscendo cosa avverrà sarà possibile cambiarlo, ma è proprio così? Oppure si è più preparati? E se poi non accade nulla e ci precludessimo strade importanti con la certezza che debba accadere qualcosa? O, al contrario, è importante e utile conoscere il futuro? Ovviamente nei racconti non fornisco alcuna risposta, ogni lettore troverà la sua.

***

INTERVISTA A FABIO MAFFIA

Come è stato lavorare alla copertina di "Oracoli"?
Lavorare alla cover di "Oracoli" è stata un’avventura molto interessante. La mia esperienza di grafico esordiente è iniziata con la creazione della copertina per il mio romanzo, ma questa era la prima volta che realizzavo un lavoro per qualcun altro. All’inizio devo ammettere che è stato piuttosto strano dovermi confrontare con qualcosa che non avevo scritto io e di cui non ero l’esperto, ma con il passare del tempo e la definizione più chiara dell’obiettivo finale non è stato difficile immergermi nell’atmosfera antica del romanzo. Passo dopo passo, immagine dopo immagine, mi sono lasciato coinvolgere dalla passione della scrittrice e dalla sua conoscenza vasta della storia e dei miti antichi fino a trovare la giusta quadra e devo ammettere che sono molto soddisfatto del lavoro. Constatare il successo riscosso dalla copertina mi ha reso davvero felice, ma la soddisfazione più grande è stata sicuramente soprattutto la gioia di Alessandra nel commentare il risultato del mio lavoro. L’aspetto migliore è stato sicuramente l’essere riuscito a cogliere lo spirito e l’atmosfera che i quattro racconti all’interno di “Oracoli” esprimono.

Sei curioso di leggere "Oracoli"?

Sicuramente adesso non aspetto altro che leggere il libro e non vedo l’ora di stringerne fra le mani una copia, dopotutto adesso ne sono anche io in parte legato. In ogni caso auguro ad Alessandra il meglio e spero che il suo libro abbia successo, grazie anche magari al mio lavoro. In questo caso, giudicate pure il libro dalla copertina, quello che troverete all’interno sarà ancora migliore!


Il blogtour prosegue, con altre sei tappe, grazie alla collaborazione di altri blog. 

Per chi vuole approfondire, lascio il link per acquistare l'ebook di "Oracoli" in formato Kindle! Pronti per un viaggio nella Storia? ;)

venerdì 8 giugno 2018

Segnalazione "America notte" di Juri Casati e "Tenebre" di Maria Patavia

Segnalazione "America notte" di Juri Casati e "Tenebre" di Maria Patavia

Buon weekend, amici dei mondi fantastici! Oggi vi parlo di due romanzi neri/di terrore, editi da Dark Zone Edizioni: "America notte", di Juri Casati, e "Tenebre", di Maria Patavia. Li conoscete già?

Titolo: America notte
Autore: Juri Casati
Editore: DZ Edizioni
Genere: raccolta di racconti neri
Formato: cartaceo e ebook
Prezzo: 14,90 (cartaceo), 2,99 euro (digitale)
Disponibile su tutti gli store di ebook (Amazon) e di libri (sito editore).

Strillo: L'America di notte è un altro paese.

Quarta di copertina: 
Strani reperti vengono portati alla luce nella miniera di Frink, dove un misterioso morbo colpisce i minatori portandoli alla follia; un reduce del Vietnam che gira per l'America per dimenticare il proprio passato s'imbatte in un fantasma che gli chiede un grosso favore; un vampiro fa la sua comparsa in un villaggio dell’Idaho così come aveva previsto un'antica leggenda locale; il figlio di un celebre mago viene messo a conoscenza dei terribili esperimenti del padre; un ragazzo inseguito da dodici anni da un uomo senza una mano torna nel New England per distruggere le formule magiche del patrigno. Cinque racconti neri, cinque declinazioni del male che hanno unico palcoscenico: gli Stati Uniti d’America.

Biografia autore: Juri Casati nasce a Monza nel 1975.
Da sempre appassionato di scrittura si cimenta in vari racconti che lo portano a numerose soddisfazioni. Con la DZ edizioni pubblica America Notte.

***

Titolo: Tenebre
Autore: Maria Patavia
Editore: DZ Edizioni
Genere: horror
Formato: cartaceo e ebook
Prezzo: 12,90 (cartaceo), 1,99 euro (digitale)
Disponibile su tutti gli store di ebook (Amazon) e di libri (sito editore).


Strillo: Cosa accade quando gli incubi si fondono alla realtà?


Quarta di copertina: 
Una piccola città di provincia è invasa da ombre che fagocitano interi quartieri senza che gli abitanti, chiusi nel loro mondo egoistico, se ne rendano conto. Ogni volta un misterioso mago è presente nei luoghi in cui avvengono strani accadimenti. Di chi si tratta?
Il lato oscuro nascosto dietro i volti ipocriti si srotola mischiando le paure ai sogni che diventano incubi e una realtà in continua trasformazione.

Segnalazione "Oracoli" di Alessandra Leonardi

Segnalazione "Oracoli" di Alessandra Leonardi

Bentrovati, viaggiatori dei mondi fantastici! Oggi vi porto indietro nel tempo, fino ad arrivare nell'Antichità, ai tempi dei fenici e degli etruschi. Vi presento il nuovo lavoro di Alessandra Leonardi: "Oracoli", edito da NPS Edizioni, una raccolta di quattro racconti d'avventura, con quel pizzico di magia e sovrannaturale che li rende spettacolari. Buona lettura!


Titolo: Oracoli
Autore: Alessandra Leonardi
Editore: NPS Edizioni
Genere: Storia/avventura
Formato: digitale
Pagine: 100
Prezzo: 1,99 euro
ISBN: 978-88-31910-07-1
Copertina a cura di Fabio Maffia.

Disponibile su tutti gli store di ebook (Amazon).
Cartaceo disponibile su richiesta per presentazioni o eventi.

Quarta di copertina: Quattro racconti, quattro epoche remote, quattro popoli che hanno segnato la storia del Mediterraneo, accomunati da un’ossessione: la divinazione, per aprire squarci sul futuro e scoprire il volere degli Dei. I Fenici in Sardegna, gli Etruschi in Toscana, Umbria e Lazio, gli Ellenici in Campania e nel Sud dell’Italia, infine i Romani: sussurri divini nell’acqua e nella pietra, voli di uccelli e viscere degli animali, sacrifici e visioni, oracoli vergati su fogli di papiro e libri con una risposta per ogni domanda.
Storia, mito e fantasia sono le basi da cui si dipanano le avventure narrate in “Porpora”, “Il dono dell’aruspice”, “Sibilla” e “I libri fatali”.
Gli Dei sembrano aiutarci, ci mandano segnali, ci parlano, esigono da noi preghiere e sacrifici, ma alla fine nulla cambia: siamo burattini nelle loro mani capricciose, sempre e comunque. A cosa serve allora conoscere quello che accadrà? A cosa serve dedicare loro le nostre devozioni?


Biografia: Alessandra Leonardi
Alessandra Leonardi nasce nel 1969 a Roma, dove risiede tuttora. Ha svariati interessi, tra cui il cinema e le serie tv, soprattutto di genere fantastico, i fumetti, i viaggi, l’archeologia, la storia antica e la mitologia. Dalla passione per il fantastico, i miti e la storia è nata l’antologia “Oracoli”.
Ha in precedenza pubblicato diversi racconti e poesie contenuti in varie antologie e sillogi.

Per scoprire di più sui lavori di Alessandra, questa la sua pagina Facebook e questo il suo blog "infiniti universi fantastici".

mercoledì 6 giugno 2018

Recensione "Venuti dal mare" di Gianluca Malato

Recensione "Venuti dal mare" di Gianluca Malato

Bentrovati, amici dei mondi fantastici! Oggi dove andiamo? Ma in Sicilia, in particolare nella bella zona di Trapani, Erice e isole Egadi, dove si svolgono le vicende del romanzo "Venuti dal mare", di Gianluca Malato. Vi avevo già parlato di questo libro, in questo articolo, edito da NPS Edizioni, il marchio editoriale dell'associazione Nati per scrivere. Oggi vi svelerò qualcosa di più.

Si tratta di un romanzo breve, un centinaio di pagine, dal taglio giovanile, che gioca con una leggenda relativa a misteriose creature marine, confinate da Zeus in una prigione. Fin dalla prima lettura, ho apprezzato l'atmosfera di mistero e tensione che l'autore ha creato, portandoci progressivamente a scoprire tutto ciò che riguarda queste creature. Mi ha ricordato alcuni racconti di Poe, dove i protagonisti si trovano a contatto con situazioni strane, bizzarre, oscure, un po' inquietanti.

Il protagonista del romanzo è Giuseppe, un musicista del conservatorio, un grande amante della musica e dell'arte in generale, che si ritrova invischiato in una situazione surreale e pericolosa. Lui che ama così tanto suonare il flauto e stare con la sua adorata Claudia, dovrà tirar fuori un coraggio inaspettato, per affrontare le ombre che minacciano la sua vita e quella di coloro che ama. A un personaggio così pacato, quasi "normale", se vogliamo definirlo, l'autore affianca l'ardimentoso Francesco, discendente da una nobile famiglia, sempre con il fucile in mano, sempre pronto a lanciarsi in nuove perigliose imprese, e Vincenzo, un pescatore locale, un'anima semplice, che vive del suo lavoro. Una bella combinazione di figure diverse.

Lo stile è fresco, piacevole da leggere, semplice e scorrevole. L'assoluta mancanza di scene cruente o splatter rende il testo adatto ai giovani lettori. Inoltre, ciò che rende questo testo una bella lettura, sia per adulti ma anche per le giovani mente, è il messaggio che vuol trasmettere, l'idea che la musica, l'arte, e quindi la cultura, possano salvare il mondo, liberandolo dalle tenebre e dal male. Un messaggio forte, di speranza, di cui mai come in questo momento storico abbiamo bisogno.

Per rimanere aggiornati sui lavori dell'autore, potete seguirlo sulla sua pagina Facebook: Gianluca Malato. Per scoprire di più su "Venuti dal mare", visitate la pagina FB di Nps Edizioni oppure acquistate il romanzo, disponibile sia in ebook che in cartaceo. Buona lettura!




domenica 3 giugno 2018

Intervista a Elena Covani

Intervista a Elena Covani


Bentrovati, viaggiatori di mondi fantastici! Oggi vi porto a Valencia, città dove è ambientato il romanzo urban fantasy "I fuochi di Valencia", di Elena Covani (NPS Edizioni), durante i giorni di Las Fallas, il carnevale cittadino. A presentarci il romanzo, ma anche le sue passioni, il suo approccio al fantastico, è proprio l'autrice, che ho intervistato per voi! Pronti per entrare nel mondo degli Erjes e delle Sentinelle? 


Ciao Elena, presentati ai lettori del blog…
Ciao a tutti, mi chiamo Elena . La prima cosa che posso dire di me… è che non mi piace parlare di me! La mia vita si divide tra il mio lavoro, i miei bambini e la mia grande passione:la ginnastica ritmica. Vivo in Versilia ma amo viaggiare e appena posso torno in Spagna, che considero la mia seconda casa.

Come è nato “I fuochi di Valencia”? Cosa volevi raccontare con questo libro? 
L’idea è nata durante uno dei miei viaggi a Valencia, città dove ho vissuto e che amo profondamente. Volevo scrivere qualcosa per celebrare quell’atmosfera magica, e tutte quelle sensazioni che provo quando torno “a casa mia”!

Quali sono i personaggi del romanzo? 
Il protagonista è José, un ragazzo che fa parte di una razza evoluta rispetto agli umani, le Sentinelle. Segretamente li proteggono da un virus che, contagiandoli, li fa diventare degli esseri privi di vita e volontà propria: gli Erjes. È insoddisfatto, si sente intrappolato in una vita che non ha scelto fino al giorno in cui incontra Maria, una ragazza che è stata contagiata, ma che ha inspiegabilmente mantenuto la sua volontà. Decide di non ucciderla, e questo porterà a dei cambiamenti radicali nella sua vita e in quella degli altri della sua specie.

E gli antagonisti? Ci sono degli antagonisti, vero? 
Certo! Galen è il capo del clan degli Erjes di Valencia, quando scopre la mutazione di Maria cerca di portare la condizione della ragazza a suo favore, per cercare di distruggere le Sentinelle e prendere il dominio della città.

Qual è stato il tuo approccio al fantastico in questo romanzo? 
Io amo fin da bambina il genere Fantasy e Valencia è una città piena di mistero, il binomio era irresistibile. Mi sono rifatta ad alcune leggende iberiche, che parlano di mostri che risucchiano la vita delle persone e di laghi misteriosi che dicono siano la porta per gli inferi. È stato bellissimo giocare con la mitologia e mescolarla alla mia fantasia.

Perché la scelta di Valencia come ambientazione? Sei legata a questa città? 
Valencia è il luogo che io sento “casa”, la conosco e la amo profondamente per tutto quello che mi trasmette. L’ambientazione per me è stata fondamentale, soprattutto in un periodo come quello di Las Fallas, che è una manifestazione bellissima anche se poco conosciuta all’estero. In realtà dedicare a Valencia un romanzo è stata la mia maniera per dirle grazie.

“I fuochi di Valencia” è un romanzo autoconclusivo? O fa parte di una serie? Nel caso, quando uscirà il secondo capitolo? E cosa dovremo aspettarci
Esiste un secondo capitolo, dove la storia di José e di Maria subirà un’ulteriore evoluzione. Non sarà ambientata a Valencia, anche se i richiami sono moltissimi, ma in un’altra città a me molto cara. Si troveranno nuovamente i due schieramenti, Sentinelle contro Erjes, ma in un'altra chiave di lettura…

Prossimi impegni e eventi per far conoscere il tuo libro?
Amici lettori, potrete trovare "I fuochi di Valencia" allo stand dell'associazione Nati per scrivere a "Volterra Mistery & Fantasy" il 9 e 10 giugno! E, sempre allo stand NPS, alla festa medievale Mikauria a Nicola di Luni (SP) il 16 e 17 giugno! Non mancate! ;)