martedì 13 agosto 2019

Linchetto Fest a Pescaglia (LU) il 17 agosto 2019

Linchetto Fest a Pescaglia (LU) il 17 agosto 2019

NPS EDIZIONI AL LINCHETTO FEST
Cultura, tradizioni e leggende lucchesi rivivono nel centro di Pescaglia
Sabato 17 agosto 2019, dalle ore 14.30
Centro storico di Pescaglia (LU)

Sarà una festa dedicata alla cultura, alle tradizioni e alle leggende lucchesi, quella organizzata dal Comune di Pescaglia per la seconda edizione del Linchetto Fest. Dalle 14.30 di sabato 17 agosto, stand e eventi animeranno il centro storico del borgo, fino a mezzanotte. Presente anche l’associazione culturale “Nati per scrivere”, impegnata da anni a promuovere la cultura del libro e gli scrittori emergenti.

“Nati per scrivere” avrà un proprio stand, dove saranno presenti i libri dei soci e di NPS Edizioni, il marchio editoriale dell’associazione, che valorizza gli scrittori locali, con attenzione proprio a testi che affondino nella storia, nella cultura e nelle tradizioni di un luogo, rendendolo vivo e vitale. Tra gli autori presenti, Maria Pia Michelini, insegnante lucchese, che presenterà i suoi libri: “Zena la nuda” (Panesi Edizioni, 2018), la storia di una donna alla (ri)scoperta di se stessa, e il volume per bambini “Tito il dito e l’alieno scoppiettante” (NPS Edizioni, 2019), durante l’incontro con gli scrittori locali, in programma per le ore 16.00.

Alle 18.30, introdotta dal Prof. Paolo Fantozzi, concerto della band “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”, che da anni dà vita al folclore apuano e lucchese, cantando di diavoli e folletti, di Lucida Mansi e di altre storie del territorio. L’esibizione sarà accompagnata dagli interventi dello scrittore Alessio Del Debbio che, insieme alla band, ha curato il volume “Chi ha paura del Linchetto? Storie e ballate del folclore lucchese” (NPS Edizioni, 2019), una raccolta di trenta testi di Joe Natta, illustrazioni di Silvia Talassi e racconti fantastici di Del Debbio. 

Musica, arte e letteratura adranno così a braccetto, nell’offrire ai partecipanti una giornata interattiva, per riscoprire divertendosi le tradizioni e il folclore di cui è ricco il territorio.

Appuntamento sabato 17 agosto 2019, nel piccolo borgo di Pescaglia (LU), dalle 14.30. Ingresso libero e gratuito. 

Per rimanere aggiornati, è in rete anche la pagina evento su Facebook!

Per informazioni:
L’associazione culturale Nati per scrivere nasce nel 2016 a Viareggio, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura. 
Nel 2018 ha lanciato il marchio editoriale NPS Edizioni, specializzato in storie fantasy, horror e mistery per tutte le età.

Associazione culturale Nati per scrivere:
Sede legale: Piazza Diaz 10, 55041, Camaiore (LU)
Riceviamo solo su appuntamento.
Pagina Facebook Nati per scrivere.

venerdì 9 agosto 2019

Segnalazione "I cinque Dei di Adaesha" di Sabrina Guaragno

Segnalazione "I cinque Dei di Adaesha" di Sabrina Guaragno

Bentrovati, lettori. Oggi vi parlo del racconto "I cinque Dei di Adaesha", di Sabrina Guaragno, spinoff (gratuito!) alla saga di Alaisa (di cui avevo già segnalato il primo volume: "La strega della fonte", ricordate?). Scopriamolo! E soprattutto... scarichiamolo!

Titolo: “I cinque Dei di Adaesha” 
Spin-Off della saga di Alaisa
Autrice: Sabrina Guaragno
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita: 25 luglio 2019
Genere: Fantasy, Romance
Collana: “Fantasy”
Formato: ebook (epub, mobi, pdf)
Prezzo: GRATUITO!
Lunghezza: 25 pagine
Pagina sul sito Nativi Digitali Edizioni.
«Quelli non erano Dei, Padena. Gli Dei non si mostrano mai. Non abbiamo stretto un accordo con loro». 
Quelle figure li avrebbero benedetti con i loro poteri, forse li avrebbero persino guidati in quello che avrebbero fatto. Ma la loro vita, ormai, gli apparteneva.

In una terra dilaniata dal passaggio di un popolo straniero e violento, la giovane Padena decide, insieme al fidanzato Ioro, di rivolgersi agli Dei per chiedere un aiuto per sopravvivere e per salvare la sorella di lei, Moria, fatalmente ferita. I tre non sanno, però, che questo accordo magico farà intrecciare i loro destini in un vincolo indissolubile, e le loro vite non potranno più essere le stesse…


Il nuovo racconto di Sabrina Guaragno, spin-off della saga di Alaisa, di cui è già stata pubblicata per Nativi Digitali Edizioni la prima parte "La Strega della Fonte", introduce la leggenda dei Cinque Dei che arricchisce il mondo Fantasy di Adaesha. Narrando una breve ma intensa storia autoconclusiva, catturerà chi già è familiare con questa terra tormentata, e incuriosirà i nuovi lettori.

L'autrice:

Sabrina Guaragno nasce a Bari il 27 giugno del 1993, ma trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza a Modugno. La sua vita cambia con il nascere dell’amore verso i romanzi di Harry Potter, che l'hanno iniziata a un vasto mondo di lettura e immaginazione. La sua passione per la scrittura inizia quando ha solo 14 anni, sulle orme di scrittrici quali J.K. Rowling e Licia Troisi. Il suo genere preferito è il fantasy e tutte le sue sfumature, ma ama leggere un po’ di tutto.

Sabrina nutre anche una passione viscerale per la mente umana: dopo il diploma come operatore turistico, ha conseguito la laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche e quella magistrale in Psicologia Clinica presso l’Università Aldo Moro di Bari. Attualmente, sta svolgendo il tirocinio post-laurea presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università Aldo Moro di Bari. 

Da qualche anno gestisce il blog letterario "Non servono le ali per volare", e fa parte della redazione di Leggendo a Bari, blog legato all’omonimo gruppo di lettura barese. Inoltre, fa parte dello staff di Psychondesk, blog di psicologia, come membro del Comitato Scientifico, autrice e correttrice di bozze.

Il suo sogno è quello di scrivere per vivere, anche se nella società attuale è sempre più difficile realizzarsi in questo campo. Ma insegue un desiderio, persevera nel suo obiettivo, e ogni rifiuto ricevuto e che riceverà, sarà solo l'ennesima spinta per non arrendersi.

Nel 2018 ha pubblicato con Nativi Digitali Edizioni “La Strega della Fonte”, la prima parte della saga Fantasy di Alaisa.

giovedì 8 agosto 2019

Intervista a Silvia Talassi

Intervista a Silvia Talassi

Bentrovati, lettori. Oggi vi regalo una bellissima intervista a un'artista poliedrica: Silvia Talassi, musicista (della band "Joe Natta e le Leggende Lucchesi") e disegnatrice, che ha curato gli splendidi disegni che adornano le pagine del libro "Chi ha paura del Linchetto? Storie e ballate del folclore lucchese" (NPS Edizioni). Pronti per conoscerla?

Foto di Daniela Vaccari
Buongiorno Silvia e benvenuta sul blog.
Parlaci un po’ di te, chi sei? Cosa fai? Dove vai?

Ciao a tutti, sono Silvia, il mio piccolo universo è pieno di passioni e amo la libertà che la fantasia concede cercando di esprimermi attraverso la magia che l’arte regala.
Passo dalla pittura alla fotografia, dalla pirografia su legno alla lavorazione della ceramica fino alla musica dove, circondata dai miei tanti e particolari strumenti, suono dentro e fuori la Toscana.

Come ti sei approcciata al disegno e all’illustrazione? 
Fin da piccola ho sempre amato disegnare (anche sui muri di casa per la felicità dei miei genitori) e crescendo ho approfondito sempre più questa passione attraverso lo studio (non ho ancora smesso d’imparare) disegnando ogni volta che ne ho sentito il bisogno.

Cosa ti piace, in particolare, nell’illustrare?
Mi piace trasformare un’idea in realtà, il disegno ti permette di rendere vive le immagini o le sensazioni che ti percorrono dentro. 


Se tu potessi scegliere, c’è un libro (fantasy, ma non necessariamente) che vorresti illustrare?
Sono sempre stata affascinata dalla Divina Commedia, ma illustrarla sarebbe un lavoro davvero impegnativo…però mai dire mai! Se invece penso al Fantasy mi lascerei ispirare da una delle opere supreme… Il Signore degli Anelli. 

Parlaci del progetto “Leggende Lucchesi”. Come sei entrata nella band?   
Il progetto “Leggende Lucchesi” nasce da un’idea di Joe Natta, appassionato da sempre di storie e folclore toscano. Io sono veneta ma vivendo da molti anni a Lucca mi sono fatta trascinare in questo mondo magico pieno di creature straordinarie, folletti, mostri, streghe e sogni.

Quando Joe ha deciso di portare live le sue canzoni, sapendo che suono (o meglio cerco di suonare) diversi strumenti, mi ha praticamente costretta a esibirmi con lui e Fabio Rapatmax (l’altro componente del trio). Esibirmi con loro mi ha dato la possibilità di conoscere luoghi e persone fantastiche. Non ho ancora imparato a gestire l’ansia pre-concerto…ma alla fine devo ammettere che mi diverto sempre molto quando, sommersa dai miei strumenti, suono con loro. 

Come è stato curare le illustrazioni per “Chi ha paura del Linchetto? Ti sei divertita?
All’inizio la richiesta mi ha colta di sorpresa perché è stata la mia prima esperienza come illustratrice di un libro. Le leggende le conoscevo tutte e anche i luoghi raccontati li ho visitati più e più volte, quindi la difficoltà è stata più a livello tecnico rispetto che emotivo. 

Non sapevo bene che stile dare al tutto, alla fine ho scelto il carboncino, un materiale semplice che però permette di giocare con le ombre ed esprimersi a contrasti. Mi sono divertita molto anche se quando finivo i disegni sembravo più uno spazzacamino che un’illustratrice!

Progetti e idee per il futuro?
Non so dove mi porterà il futuro…ma per ora mi lascio trascinare dal vento e spero continui a farmi volare su questa strada piena di arte, sogni e magia.

Grazie per essere stata ospite del blog.
Grazie per aver letto fin qui…non ho la pozione magica di Alice per restringervi e farvi passare dalle serrature delle porte, ma se volete entrare un po’ nel mio mondo cliccate qui.

martedì 6 agosto 2019

Promozione estate fantasy di NPS Edizioni

Promozione estate fantasy di NPS Edizioni

Per NPS Edizioni, l'estate è... fantastica! Approfittate della promozione, esclusiva sul sito, per i cartacei della collana Fantasy: tutti a 10 euro, fino a settembre. Ecco qualche titolo che potrebbe interessarvi (eh sì, ci sono anche due miei libri!).


Titolo: L'ora del diavolo
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: NPS Edizioni
Genere: Raccolta di racconti fantastici
Formato: cartaceo 
ISBN: 9788894210279

"L'ora del diavolo" è un'antologia di racconti fantastici ispirati a leggende e tradizioni popolari lucchesi. Tredici storie che conducono il lettore nei sentieri oscuri della Lucchesia, della Versilia e delle Alpi Apuane, assieme al linchetto, alle sirene, agli streghi e a tutte le creature fantastiche che popolano l'immaginario locale. 

Storie di donne bellissime e maliarde, di guardiani di abissi oceanici, di uomini insicuri e inappagati, pronti a evocare il diavolo per chiederne i favori. Presenza incombente nella loro vita, mercante di sogni altrui, il diavolo tesse la sua tela all'ombra degli uomini, fautori inconsapevoli del proprio destino, e anche del suo.

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

*

Titolo: Quando Betta filava
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: NPS Edizioni
Genere: Raccolta di racconti fantastici
Formato: cartaceo e digitale
ISBN cartaceo: 978-88-31910-132
Disegno di copertina di Marco Pennacchietti.

Molto tempo fa, il mondo era pieno di meraviglie: folletti che burlavano i paesani, donne depositarie dei segreti delle erbe, cavalieri erranti in cerca di gloria e diavoli tentatori. Non era raro, per gli incauti viandanti, imbattersi in chimere e serpenti volastri, strigi e mannari. Ma solo chi aveva occhi attenti, e mente aperta, poteva ammirare i tesori nascosti negli anfratti delle Alpi Apuane e in Maremma, immergersi negli abissi del mare e camminare per l'antica Tirrenide.

Nelle pagine di questo libro rivivono storie e leggende dimenticate, creature fantastiche che popolavano la Toscana e, chissà, magari la popolano tutt'oggi, sfuggendo allo sguardo distratto dell'uomo moderno. "Quando Betta filava" contiene quindici racconti fantastici ispirati a leggende del folclore toscano, che offrono uno spaccato dell'immaginario della regione.

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

*

Titolo: I fuochi di Valencia

Autore: Elena Covani
Editore: NPS edizioni
Genere: urban fantasy
Formato: cartaceo 
Pagine: 192
ISBN: 978-8831910-026
Copertina di Livia De Simone.

Valencia, giorni di Las Fallas, la grande festa di primavera che anima le strade della città. Occasione ideale per gli Erjes per attaccare e contaminare numerosi umani, rendendoli loro schiavi. Le Sentinelle si apprestano a difendere la città, ma il Soldato José si interroga sul fine ultimo delle loro azioni: quella guerra tra le loro razze avrà mai termine? 

Quando si imbatte in Maria, una ragazza contaminata ma in grado di resistere al virus dei demoni, i suoi dubbi aumentano e farà di tutto per proteggerla: dagli Erjes, che vogliono studiarla, dal Concilio, che vuole sopprimerla. Una guerra per l'evoluzione, combattuta per le strade di Valencia. 

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

*

Titolo: Venuti dal mare
Autore: Gianluca Malato
Editore: NPS Edizioni
Genere: Fantasy/horror per ragazzi
Formato: cartaceo 
Pagine: 122
ISBN: 978-88-31910-002

Il romanzo ha ottenuto il Diploma al Merito culturale alla quinta edizione del premio Holmes Awards (2019).

Trapani, inizi del Novecento. 
Giuseppe Nicosia è il primo flautista dell'orchestra del Conservatorio. Per lui, la musica è tutto. Durante un temporale, viene aggredito da una bizzarra creatura, proprio nel cuore della sua città. Convinto di aver sognato, Giuseppe prova a cacciare dalla mente il pensiero di quell'essere, ma nuove apparizioni lo convincono che la minaccia è reale. Con l'aiuto di un cacciatore e di un pescatore, Giuseppe indaga per scoprire il mistero che circonda le creature venute dal mare, prima che la tempesta da loro scatenata travolga Trapani e la Sicilia intera. 

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

*

Titolo: Il mistero di Virginia Hayley
Autore: Alessio Filisdeo
Editore: NPS Edizioni
Genere: urban fantasy / gotico
Pagine: 194 
Copertina di Mala Spina.

Londra. Autunno 1892.Una serie di efferati delitti a sfondo rituale sconvolge la città e l'opinione pubblica.Un investigatore oppiomane, un'elegante dama straniera, un americano dai modi spicci e un vecchio cacciatore aristocratico si ritrovano a indagare sull'omicidio della giovane Virginia Hayley, che Scotland Yard cerca pervicacemente di nascondere. 

In una corsa contro il tempo, tra bassifondi degradati, sontuose sale da ballo e magioni infestate da antiche presenze, i quattro riluttanti compagni si ritroveranno invischiati loro malgrado in un inquietante complotto interno all'Impero Britannico, cercando al contempo di scongiurare il Crepuscolo di Ra e l'avvento del caos. 


(Disponibile sul sito NPS Edizioni).


*

Titolo: Bestie d'Italia - volume 1
Autore: Autori vari
Editore: NPS Edizioni
Genere: antologia di racconti fantastici
Pagine: 208
Formato: cartaceo e digitale
ISBN: 978-88-31910-156 (cartaceo) 

Lupomanaio, marabbecca, munacielli.
Sono solo alcune delle creature fantastiche che popolano le regioni d'Italia. Escono dai grimori, balzano fuori dai ricordi dei nonni, protagoniste di storie e leggende che per secoli si sono tramandate di bocca in bocca, incrementando la ricchezza culturale della penisola.

Il progetto "Bestie d'Italia" parte da qui, dal recupero delle tradizioni folcloristiche italiane, per raccontarle a chi non le conosce, per guardare con occhi diversi il nostro territorio, pregno di storia, misteri e magia. La prima tappa di questo viaggio nel folclore d'Italia ci porterà in Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Calabria e Sicilia, sulle tracce di lupi, draghi e mostri marini.

Il volume 1 di "Bestie d'Italia" contiene dieci racconti di scrittori italiani, appassionati di fantastico e folclore.

Lupomanaio, di Marco Bertoli
Il pozzo, di Gianluca Malato
Anime nella bufera, di Alessio Del Debbio
Jackie Chan contro Dracula, di Mala Spina
Nella bocca del dragone, di Giuseppe Chiodi
Ambrosia, di Elena Mandolini
L'illusione di Morgana, di Giuseppe Gallato
Le figlie della lupa, di Alessandra Leonardi
Il mistero di Atlanta, di Daniela Tresconi
La Mala Grotta, di Monica Serra

Copertina e illustrazioni interne a cura di Marco Pennacchietti.

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

*

Titolo: Chi ha paura del Linchetto? Storie e ballate del folclore lucchese.
Autore: Joe Natta e le Leggende Lucchesi / Alessio Del Debbio
Illustratore: Silvia Talassi
Editore: NPS Edizioni
Genere: raccolta di racconti, canzoni e disegni
Pagine: 126
Formato: cartaceo e digitale

Le leggende esercitano un grande fascino sugli abitanti di un posto, portandoli a vedere con occhi diversi la natura che sta loro intorno, i luoghi familiari, alla ricerca dei segreti che nascondono. Ma solo viaggiatori attenti possono incontrare le creature fantastiche che popolano la Lucchesia, le Alpi Apuane, la valle del Serchio: fate e folletti, streghi e serpenti volastri, ma anche diavoli e loro emissari.

La magia è ovunque e questo breve diario di viaggio vi aiuterà a non smarrirvi lungo la strada per l'ignoto. Perché ciò che non si conosce fa sempre un po' paura...

Il volume contiene oltre trenta testi di canzoni di Joe Natta e le Leggende Lucchesi, disegni di Silvia Talassi e racconti di Alessio Del Debbio, ispirati al folclore lucchese.

Prefazione a cura del Prof. Paolo Fantozzi.

In omaggio, con il libro, un CD di canzoni di Joe Natta e le Leggende Lucchesi.

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

*

Titolo: Oracoli
Autore: Alessandra Leonardi
Editore: NPS Edizioni
Genere: fantasy mediterraneo/storico-mitologico
Pagine: 100
Formato: cartaceo e digitale
ISBN: 978-88-31910-156 (cartaceo) 

Quattro racconti, quattro epoche remote, quattro popoli che hanno segnato la storia del Mediterraneo, accomunati da un'ossessione: la divinazione, per aprire squarci sul futuro e scoprire il volere degli Dei. I Fenici in Sardegna, gli Etruschi in Toscana, Umbria e Lazio, gli Ellenici in Campania e nel Sud dell'Italia, infine i Romani: sussurri divini nell'acqua e nella pietra, voli di uccelli e viscere degli animali, sacrifici e visioni, oracoli vergati su fogli di papiro e libri con una risposta per ogni domanda.

Storia, mito e fantasia sono le basi da cui si dipanano le avventure narrate in "Porpora", "Il dono dell'aruspice", "Sibilla" e "I libri fatali".

(Disponibile sul sito NPS Edizioni)

Buona lettura col fantasy italiano!

lunedì 5 agosto 2019

Segnalazione crowfunding "Mostri! Il libro degli animali leggendari d'Italia"

Segnalazione crowfunding "Mostri! Il libro degli animali leggendari d'Italia"

Buongiorno, lettori. Oggi vi segnalo una bellissima iniziativa: la raccolta di crowfunding per finanziare la realizzazione del volume "Mostri! Il libro degli animali leggendari d'Italia", un tema che, come sapete leggendo gli articoli, mi appassiona e mi sta particolarmente a cuore. Leggo sempre con piacere pubblicazioni su tematiche simili, come i libri di Acheron Books, e sostengo progetti, come "Bestie d'Italia" (qua), promosso da NPS Edizioni, per valorizzare il folclore italiano.

Scopriamo il progetto.


Le creature leggendarie delle regioni italiane
Mostri! è un libro illustrato dedicato alle creature leggendarie delle regioni italiane. 

Dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, dalle alpi valdostane all'entroterra sardo, abbiamo cercato fra archivi e antiche storie, leggende, racconti dei nonni, per salvare tutti quei mostri che un tempo imperversavano nelle valli e nelle campagne. 

Draghi e basilischi, uccelli giganteschi, serpenti con la faccia da gatto. Il bue marino di Trapani. La Gamba Gialla, gigantesca gallina delle campagne toscane, alta più di tre metri. Il porco fiammeggiante delle valli bresciane, la Splorcia di Vercelli, il Gigiat lombardo.

Cinquantatré mostri, da tutte le regioni d’Italia. 

Per ognuno abbiamo realizzato un ritratto, e ne abbiamo descritto le abitudini, le curiosità, i segreti, le storie.

Il nostro però non è solamente un lavoro di raccolta di fonti folkloriche. 

La nostra ambizione è di riportare in vita queste creature dell’immaginazione, farle nuovamente correre fra i boschi della fantasia popolare. 

I mostri ci insegnano un modo antico per vivere il nostro territorio. Grazie alla fantasia è possibile entrare in un rapporto giocoso con il territorio in cui viviamo e riannodarsi alle radici della storia delle comunità. Possiamo ritornare a sognare e raccontare, per far sì che la terra delle fiabe non sia un regno distante e irraggiungibile: forse è proprio qui, nel prato dietro casa, o sulle rive del fiume che scorre nella vicina campagna.


Come verranno utilizzati i fondi
Il testo e le illustrazioni sono terminate, per cui il libro è pronto a passare alla fase di pubblicazione. 

Ora è necessario riorganizzare l'impaginazione e per farlo abbiamo scelto di rivolgerci a un professionista. 

Ci sono inoltre le spese di stampa: la tiratura iniziale sarà di cento copie, e vogliamo che la qualità di resa dei disegni sia più alta possibile.

Con il vostro contributo riusciremo a dare alle stampe un libro mostruosamente bello!

Qua per sostenere il progetto su EPPELA!

Gli autori
Francesco Boer, classe 1980, vive a Selz, in provincia di Gorizia. Studioso di simbologia, ha scritto diversi libri sull’argomento, sia in forma di saggio che di romanzo. Ha pubblicato con Mursia, Cerchio della Luna, Kappa Wu e Fontana Editore.

Gestisce la pagina Facebook Alchimia dei Simboli. Questo il suo sito.

***

Alessandro Russo, nato nel 1986, vive a Bologna. Un artista appassionato della natura, di piante e fiori, insetti, animali, montagne. E’ un mago dell’acquerello, gli bastano pochi colpi di pennello per incantare la carta ed evocare mostri e spiriti.

Qui la sua pagina Facebook.
Questo invece è il suo profilo Instagram.

sabato 3 agosto 2019

Segnalazione "Il grimorio del fantastico" - numero 3

Segnalazione "Il grimorio del fantastico" - numero 3

Bentrovati lettori e buone vacanze! Cosa state leggendo di bello? Io sono immerso nella Firenze du'centesca, in compagnia di Dante e Cavalcanti, con il bel fantasy italiano "Eternal War. Vita nova" di Livio Gambarini, di cui presto vi parlerò. E voi?

Oggi vi presento il terzo numero del magazine "Il grimorio del fantastico", curata da Nico Menchini (ricordate? Ecco gli articoli al numero uno e al numero due). Buona lettura!


Titolo: Il Grimorio del Fantastico numero 3 – Asimov L’androide a nudo
Autore: AA. VV. 
Redattore e responsabile editoriale: Nico Menchini.
Casa editrice: in self publishing con Kindle direct publishing.
Genere: narrativa fantastica, antologie.
Prezzo ebook: 2.99
Prezzo cartaceo: 6.00
Pagine: 42

Trama: Asimov, il profeta della robotica. È lui la colonna portante del terzo volume del Grimorio, il magazine aperiodico dedicato alla letteratura fantastica. Uno scienziato, un narratore di incredibile lungimiranza, un attento osservatore del comportamento umano tanto da riuscire a immaginare scenari futuri altamente plausibili. Tre, i racconti ispirati alle sue creazioni di carta. In "Punti di Vista", di Fabio Postini, ritornano niente popò di meno che le tre leggi della robotica, inventate da Asimov in persona. Interessante scoprire come l'illustratrice Eleonor Chamber abbia immaginato l'unità robotica rh-047, attorno alla quale si dipana tutta la trama. Un androide con parti umane (forse) è invece il protagonista di "Techno Man", di Nicola Moracchioli, arricchito da ben tre illustrazioni di Ilaria Mariotti. Colonizzazione e vita su altri pianeti sono i temi centrali de "La sentinella" di Ivan Migliozzi, una storia dal finale tutt’altro che scontato. 

In questo numero, anche l’attesa conclusione del racconto a puntate di Aurelio Andriani, "La Guerra di Danas"; esso è impreziosito da un disegno onirico a tutta pagina di Pepper Von Bones. Chiude questo numero la prestigiosa intervista alla scrittrice di fama internazionale Rita Carla Francesca Monticelli. Inoltre: trivia, approfondimenti e poesia. Tutto rigorosamente di genere fantascientifico.

Link acquisto cartaceo (Amazon).
Link acquisto ebook (Amazon).

Dottore, si rende conto dell’assurdità della cosa? Che ne è delle leggi della robotica? Se la vicenda fosse confermata, non potremmo più fidarci di loro; tutta la nostra società subirebbe un arresto che impiegheremmo anni a recuperare. Abbiamo bisogno dei robot!” da Punti di Vista, di Fabio Postini.

Per rimanere aggiornati, potete seguire la pagina Facebook della rivista!

venerdì 2 agosto 2019

Libri sotto le stelle - Camaiore (LU)

Libri sotto le stelle - Camaiore (LU)

“LIBRI SOTTO LE STELLE” A CAMAIORE
CHIACCHIERE E COCKTAIL CON SCRITTORI TOSCANI AL BAR “LA STELLA”

16 agosto 2019, ore 21.30
Bar “La stella”
Piazza XXIX maggio
Camaiore (LU)

Sarà una serata di chiacchiere con scrittori toscani, quella organizzata dall’associazione “Nati per scrivere”, presso il bar “La stella”, a Camaiore. Venerdì 16 agosto, dalle 21.30, il caffè si animerà per “Libri sotto le stelle”, un dopocena letterario in compagnia di Elena Covani, Alessio Del Debbio e Maria Pia Michelini, che incontreranno i lettori, in una piacevole atmosfera di interscambio culturale.

Elena Covani presenterà "I fuochi di Valencia" (NPS Edizioni), romanzo d’avventura ambientato in Spagna durante i giorni di Las Fallas, il carnevale cittadino, occasione ideale per i demoni Erjes per attaccare e contaminare gli umani. Le Sentinelle si apprestano a difendere la città, ma il Soldato José si interroga sul fine ultimo delle loro azioni: quella guerra tra razze avrà mai termine? Quando si imbatte in Maria, una ragazza contaminata ma in grado di resistere al virus dei demoni, i suoi dubbi aumentano e farà di tutto per proteggerla. Una guerra per l’evoluzione, combattuta per le strade di Valencia.

Alessio Del Debbio ci condurrà in un viaggio nel folclore toscano, con il suo nuovo libro “Quando Betta filava” (NPS Edizioni), antologia di quindici racconti fantastici ispirati a leggende e a tradizioni popolari della nostra regione: dagli streghi delle Alpi Apuane ai sarasin della Lunigiana, dalla leggenda della spada nella roccia di San Galgano alla storia di Kinzica de’Sismondi, eroina pisana. Uno spaccato dell’immaginario della Toscana. 

Maria Pia Michelini parlerà del suo romanzo: "Zena la nuda" (Panesi Edizioni), un viaggio alla (ri)scoperta di noi stessi, per ascoltare la parte vera, spesso nascosta, di ognuno di noi. Un invito a liberarsi e a essere chi siamo realmente, come fa Zena, la protagonista del libro, una donna che ha imparato a essere indipendente e a contare sulle proprie forze, una donna che ha amato più di quanto sia stata amata. Una donna che ha imparato ad ascoltare la sua versione nuda, troppo a lungo celata. Una donna come potrebbero essercene tante.

Appuntamento per venerdì 16 agosto, alle ore 21.30, al Bar “La Stella”, in Piazza XXIX maggio, nel centro storico di Camaiore, con Elena Covani, Alessio Del Debbio e Maria Pia Michelini. Ingresso libero con possibilità di consumare deliziosi cocktail al bar.

Su Facebook è in rete anche la pagina evento!

Per informazioni:
L’associazione culturale Nati per scrivere nasce nel 2016 a Viareggio, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura. 
Nel 2018 ha lanciato il marchio editoriale NPS Edizioni, specializzato in storie fantasy, horror e mistery per tutte le età.

Associazione culturale Nati per scrivere:
Sede legale: Piazza Diaz 10, 55041, Camaiore (LU)
Riceviamo solo su appuntamento.
Pagina Facebook Nati per scrivere.

mercoledì 31 luglio 2019

Storie e leggende in "Chi ha paura del Linchetto?" - 1

Storie e leggende in "Chi ha paura del Linchetto?" - 1

Bentrovati, lettori. Come sapete, sono un grande appassionato di leggende e folclore, per cui mi piace dedicare appuntamenti periodici a quelle della mia regione, la Toscana, in particolare l'area della Versilia, della Lucchesia e della Garfagnana, ricche di creature fantastiche e misteri! Oggi vi parlo di alcune leggende, protagoniste dei racconti inseriti nel volume "Chi ha paura del Linchetto?", da me curato per NPS Edizioni, insieme agli amici della band "Joe Natta e le Leggende Lucchesi".

“Chi ha paura del Linchetto?” è un omaggio al folclore lucchese: accoglie, al suo interno, i testi di trenta canzoni della band “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”, venti disegni di Silvia Talassi e cinque racconti di Alessio Del Debbio. Musica, arte e letteratura si incontrano, si mescolano, giocano insieme in vista di un obiettivo comune: valorizzare le storie e le tradizioni popolari della Lucchesia, della Versilia e delle Alpi Apuane.

I GOMITOLI DELLE FATE

Il volume si apre con un racconto fiabesco, che ci trasporta nell’atmosfera onirica, leggendaria, delle tradizioni popolari lucchesi. A Grotta all’Onda, sulle Apuane, si parla dei misteriosi gomitoli delle fate, una lana preziosa, che fa gola a molti: al bieco Cecco Mario, che vorrebbe stringerla nelle sue mani porcine, a mamma Laura, che vorrebbe lavorarla per garantire un futuro al figlio, e al povero Giovannin, scapestrato sognatore, che si imbarca in una bella avventura….
A Giovannin sarebbe tanto piaciuto sedere con gli streghi, viaggiare sul dorso di un Serpente Volastro e toccare la famosa lana che le fate filavano con cura. 
Ne erano molto gelose, tanto che nessuno aveva mai visto neppure le pecore che la producevano, sebbene qualcuno sostenesse fossero guardate a vista dall’Omo Selvatico; tutti erano però concordi nel ritenerla la miglior lana del mondo: morbida ma resistente, calda e luminosa come una primavera di colori, e soprattutto inesauribile.
(estratto da “I gomitoli delle fate”)

QUEL CHE PORTA IL VENTO

Un racconto intimistico, dove le leggende avvolgono la protagonista con un abbraccio protettivo, un manto per difenderla dal dolore e dall’ingiustizia del mondo. Così, ai piedi del Grande Castagno, in Garfagnana, Francesca si inginocchia e piange, piange tutte le lacrime che, dalla morte del suo amore, non ha mai rivelato a nessuno. 

Perché solo la natura può capire, solo i suoi tesorieri possono custodirle. Solo chi ha occhi per vedere nel cuore dell’animo umano può comprenderne i turbamenti. I Buffardelli lo sanno.

Quand’ero bambina, mia nonna mi raccontava di vedere i folletti. Li incontrava nel bosco dietro la casa di famiglia, sopra Corfino. 
Pareva che si radunassero ai piedi del Grande Castagno, albero secolare per cui provava un timore reverenziale, per questo mi intimava di prendermene cura, quando lei fosse passata a miglior vita. 
(estratto da “Quel che porta il vento”)

QUANDO IL DIAVOLO ABBAIA

Un racconto horror, ambientato al Ponte del Diavolo, uno dei luoghi simbolo della Lucchesia, e della potenza delle tradizioni. Un luogo mitico, edificato forse con l’aiuto di arcani poteri, che ha richiesto il suo sacrificio, un tributo da pagare che, come spesso accade, deve essere rinnovato periodicamente, al fine di garantirne l’efficacia. 

Lo scoprirà Luca, uno scrittore in fuga da una relazione sbagliata. E scoprirà che alcune creature fantastiche non vivono soltanto nei libri…

Luca si scosse e cercò di fuggire lungo l’altro versante del ponte, solo per trovarsi di fronte un nuovo filare di torce e un’altra carica di cerberi inferociti. Che i cancelli dell’inferno si fossero aperti per farne uscire gli abitanti del borgo? 
Luca lottò, scalciò, invocò la misericordia divina, prima di collassare e ricordarsi che gli Dei non erano di casa su quel ponte. 
(estratto da “Quando il diavolo abbaia”)


IL FANGO HA I SUOI SEGRETI

Un racconto breve, un horror d’avventura, ambientato a Fabbriche di Careggine, antico borgo della Garfagnana, che nel Dopoguerra fu sommerso e attualmente rimane sott’acqua. L’ultima volta in cui il lago artificiale è stato svuotato fu nel 1994, e cosa è venuto alla luce? Quali segreti e misteri sono rimasti nascosti per anni? Attenzione, pavidi cacciatori, non avvicinatevi a luoghi pregni di magia, potreste rimanerne scottati!
I cacciatori avanzavano a fatica, gli stivali che affondavano nel fango, il puzzo di un borgo rimasto sott’acqua per vent’anni che filtrava da sotto le maschere. 
Ettore si sistemò la sacca sulle spalle, passò il fucile nell’altra mano e guardò i suoi sottoposti che si disponevano a raggiera attorno a lui, alle porte del paese che era stato Fabbriche di Careggine.
(estratto da “Il fango ha i suoi segreti”)



IN VIAGGIO CON TE

L’ultimo racconto, che chiude il volume, è una summa delle leggende lucchesi, un omaggio alle creature, alle ambientazioni, ma soprattutto all’atmosfera magica che permea il nostro territorio. Un viaggio da compiere in bici, padre e figlio insieme, affinché scatti il passaggio generazionale, affinché la sapienza degli antichi, le tradizioni popolari non vadano perdute.

È un viaggio in un mondo che volge al tramonto, sopraffatto dalla modernità, dalla tecnologia, dal materialismo, ma che può ancora offrire conforto, soprattutto quando la speranza nel futuro viene meno. Ecco allora che vengono riscoperti riti arcani, formule dimenticate, per evocare fate, streghi e diavoli e ottenerne i favori!
Al Giardino Botanico invece non andammo mai. Sul fondo del laghetto dimorava lo spirito di Lucida Mansi e se avesse notato la nostra felicità avrebbe provato a portarcela via. 
Anni fa la disprezzavo, eppure adesso comprendo quel che dovette provare quando capì che il tempo sarebbe stata la sua rovina, il tempo di cui la vita è con tutti avara. Se fosse possibile, farei anch’io un patto col diavolo. 
(estratto da “In viaggio con te”)

Il libro è disponibile su tutti gli store di libri e ebook.

domenica 28 luglio 2019

Nuove uscite della Collana Starlight

Nuove uscite della Collana Starlight

Bentrovati, amici lettori. Oggi vi parlo delle nuove uscite della Collana Starlight, la collana di letteratura fantastica curata da Jessica Maccario per PubMe. Pronti per scoprirle?

La Starlight torna con due nuove avventure! I romanzi sono disponibili in ebook dal 4 aprile e nei prossimi giorni anche in cartaceo. Per informazioni sulla collana e sui suoi autori visita il sito ufficiale.

Titolo: “Angeli della Morte”
Autore: Margherita Donati
Editore: collana Starlight (Pubme)
Pagine: 352
Genere: fantasy
Prezzo: ebook in offerta a 0,99 cs; cartaceo a 15,90 €
Copertina a cura di Annamaria Bosco
Disponibile su tutti gli store di libri e ebook (Amazon).

Dopo il successo su Wattpad, il romanzo esce in una nuova versione rieditata dalla Starlight e approda in cartaceo e in ebook sui principali siti online (per i primi tre mesi l’ebook è in esclusiva Amazon e disponibile su Kindle Unlimited) -

Trama
Emily Elisabeth Jamie Moony è una ragazza come tante, va al liceo, ha una migliore amica e una mamma con cui ha un rapporto un po’ complicato. Due splendidi occhi viola spiccano sul suo volto e la rendono diversa da tutti, ma lei li considera maledetti.
Finché un giorno scopre che, proprio a causa di quegli occhi, potrebbe essere in pericolo. Due angeli appaiono in casa sua, spinti dal dubbio che lei possa essere niente meno che Morgana, la leggendaria strega di re Artù morta secoli prima. Portata al cospetto della Corte, viene quindi affidata al controllo di Azrael, che dovrà vivere con lei per un intero anno, per poi deciderne le sorti.
Azrael Gabrielson è l’Angelo della Morte che fu costretto a uccidere la sua amata per proteggere il mondo vivente. La vicinanza della ragazza risveglia in lui tutti i ricordi e la sofferenza vissuta, arrivando a condizionare il loro rapporto, mentre l’attrazione che prova Emily verso l’angelo diventa ogni giorno più incontrollabile. Presto anche lei inizia a rivivere le memorie della strega, come se dentro quella sporca cella ci fosse stata lei, come se la scelta di stare dalla parte del Male fosse stata la sua. E se Morgana non fosse morta? Se avesse trovato un modo per manifestarsi attraverso la sua anima?
“Basterà un piccolo ordine di quelli che lo comandano e ti rinnegherà”.
Tra bugie e pentimenti, visioni e sogni rivelatori, Emily dovrà trovare la verità e capire quale strada seguire...
Il momento della scelta è arrivato.

“Pensavo che i miei occhi portassero sfortuna: quel colore più unico che raro era la mia personale maledizione. Quando parlavo di questo con Jenny sembravo una bambina e come tale lei mi trattava, mettendosi a ridere come se le avessi detto che volevo incontrare Babbo Natale, ma io ci credevo davvero. Non a Babbo Natale, ma alla maledizione! 
Ero convinta che quello sguardo, quegli occhi, fossero un simbolo di sventura, un marchio oscuro, e speravo che l'iris annullasse il loro effetto.”

***


Titolo: “Gravity”
Autore: Mariarosaria Guarino
Editore: collana Starlight (Pubme)
Pagine: 256
Genere: distopico
Prezzo: ebook in offerta a 0,99 euro; cartaceo a 13 €
Copertina a cura di Annamaria Bosco
Disponibile su tutti gli store di libri e ebook (Amazon). 

Dopo il successo di “Cuore di tenebra – Hope in the darkness”, l’autrice torna con un nuovo romanzo di genere distopico che approda in cartaceo e in ebook sui principali siti online (per i primi tre mesi l’ebook è in esclusiva Amazon e disponibile su Kindle Unlimited) 

Trama
“Ognuno di noi credeva che la vita dell’altro fosse perfetta, ma a quanto pare ci sbagliavamo entrambi.”
In un futuro post apocalittico, l’umanità è scampata alla morte insediandosi in una città sospesa tra cielo e Terra: Gravity, un luogo in cui l’ordine e l’obbedienza sono alla base di tutto.
Qui vive Aron Every, il più giovane tenente dell’aviazione all’accademia militare, destinato a una grande carriera e ammirato da molti. A mettergli i bastoni fra le ruote è un membro della rispettata famiglia Douglas, che fin da subito non mostra alcun rispetto per il suo grado militare e cerca con disprezzo di ostacolarlo, spingendolo a sacrificarsi per salvare i suoi affetti.
È vivo per miracolo ma, cosa ancora più sconcertante, la Terra non è morta come gli avevano fatto credere. Ci sono dei sopravvissuti, degli uomini che desiderano una vita migliore, guidati da una ragazza ribelle e senza paura che gli mostra cosa sia la libertà. Lontano da tutte le regole ferree di Gravity che seguiva solo per amore verso la sorella, Aron è finalmente se stesso. Ma non tutti sono buoni e il pericolo presto giungerà anche lassù.
Aron deve decidere da che parte stare. La sua famiglia ha bisogno di lui, può rinnegare ciò in cui crede per salvarla o la sua vita ormai è sulla Terra? Perseguire la pace è davvero l’unica via?
La sua passione e adrenalina si scontrano con la violenza di chi non vuole ammettere di essere nel torto, in una storia che fino all’ultimo non lascia certezze. 
L’uomo crede di essere il padrone del mondo, ma a volte il mondo gli si rivolta contro...

«Com’è vivere lassù?»
Tornai a guardare in alto senza riuscire a trattenere un sospiro. 
«È come sapere che, volendo, potresti toccare il cielo con un dito e poi, protendendoti, scoprire che quella sarà l’ultima cosa che farai. È un mondo che offre speranze ma te le sottrae prima che tu abbia modo di afferrarle e, nel farlo, ti toglie tutto ciò che hai.
Gravity è un bel posto se non hai difficoltà ad annientare te stesso. Navi volanti, tecnologie all’avanguardia, progressi in campo medico che lasciano senza fiato; visto dall’esterno può sembrare fantastico, ma sapere che non c’è essere vivente in grado di superarti, credimi, può dare alla testa».