giovedì 14 maggio 2015

I booktrailer: cosa sono?

BOOKTRAILER
 
Il booktrailer è un videoclip, di breve durata, realizzato allo scopo di pubblicizzare un libro, sullo stesso modello dei trailer per i film. Il booktrailer cerca di stimolare l’attenzione degli spettatori, tramite immagini, suoni, frasi ad effetto che ricreino il contenuto e l’atmosfera del libro, al fine di spingere chi guarda a cercare il libro e ad acquistarlo.
È, possiamo dire, un ulteriore strumento per aiutare gli scrittori, e le case editrici, soprattutto quelle piccole, a farsi conoscere e a presentare i loro lavori, sfruttando le potenzialità della rete e, molto spesso, a basso costo. Infatti i booktrailer possono essere caricati sui principali portali che ospitano video, come youtube e dailymotion, oltre che sui siti e blog personali e sui vari social network.
 
Ma quando e dove “nasce” il booktrailer?
Come tante invenzioni moderne, il booktrailer nasce negli Stati Uniti, precisamente in California, a fine anni Ottanta, sebbene inizialmente si trattasse di semplici proiezioni durante le presentazioni di libri, con immagini dal libro stesso o fotografie che richiamassero i contenuti e personaggi del libro. Uno dei primi esempi è il video promozionale del romanzo Wildwood, di John Farris (1986), che alternava immagini del libro con attori in carne e ossa, come John Zacherle. All’inizio, comunque, non erano molto dissimili dagli spot televisivi, col tempo si sono affinati divenendo un tipo particolare di video.
Uno dei primi casi di successo commerciale dovuto all’uso di booktrailer è stato nel caso del romanzo Amnesia, thriller di Douglas Cooper del 1994, che vide un notevole incremento di vendite.
In Italia, la casa editrice Marsilio ha inaugurato la pratica realizzando il booktrailer di Kiss Me, Judas, romanzo di Will Christopher Baer, nel 1994, seguita da Mondadori con il booktrailer di Come Dio Comanda, di Ammaniti.
Da allora l’aumento del numero di booktrailer realizzati e diffusi da case editrici di ogni dimensione è stato esponenziale, soprattutto nelle piccole realtà editoriali. Sono nati concorsi in rete, e nelle scuole, e i creatori dei video hanno gareggiato nell’offrire prodotti sempre più spettacolari e accattivanti.
Come realizzare un booktrailer?
 
Ci sono tanti modi per realizzarlo, a seconda dei fondi e delle possibilità di ciascuno scrittore o casa editrice. Si va dai booktrailer fatti in casa, usando immagini personali (fotografie scattate dagli autori) o immagini copyright free (ricordatevi sempre di controllare prima di utilizzare foto trovate casualmente in rete!) o spezzoni di video girati con una videocamera, a quelli più professionali, realizzati da videomaker o addirittura da case cinematografiche a cui le grandi realtà editoriali si affidano.
Personalmente, per uno scrittore emergente, non credo sia necessario realizzare un video da oscar, purché si tratti di un video accattivante e interessante, da cui emergano i punti di forza del libro e che riesca a stuzzicare la curiosità di chi guarda. Bisogna cioè fondere l’aspetto contenutistico del libro con un certo spirito commerciale/pubblicitario. Se utilizzate delle musiche, come per le immagini, fate attenzione al copyright; alcuni portali, come youtube, hanno dei regolamenti molto restrittivi al riguardo e potreste essere costretti a cambiare la musica o a rimuovere il video stesso.
La durata deve essere limitata, per non annoiare lo spettatore e anche per non offrirgli troppo materiale, deve stuzzicare, non dire tutto, per cui, personalmente, non andrei oltre un minuto di video.
Ricordatevi, inoltre, di indicare a fine booktrailer i vostri riferimenti, in stile titoli di coda, pur senza abbondare. Può essere sufficiente indicare il sito internet, ad esempio.
Ovviamente, come per ogni cosa, esistono siti internet che aiutano a realizzare un buon booktrailer, addirittura con video e tutorial. Ad esempio questo.
Leggi non esistono, per cui sbizzarritevi e date libero sfogo alla fantasia, sempre tenendo presente i due assunti di cui sopra: mettere in risalto i punti di forza del libro e renderli appetibili al grande pubblico.
Quindi, il booktrailer funziona?
Difficile da dire. Di sicuro è uno strumento in più che la rete e la tecnologia moderna mettono, gratuitamente, a disposizione degli scrittori emergenti e delle piccole case editrici, e che permette di avere un po’ di visibilità in più. Inoltre, recuperando l’idea iniziale che ha portato alla nascita del booktrailer, è un’idea carina presentarlo anche durante le vostre presentazioni, in apertura o chiusura dell’evento, per catturare l’attenzione dei fan (per fare questo, assicuratevi che il luogo dove farete la presentazione sia dotato di un maxi-schermo con possibilità di collegarvisi, magari con una chiavetta USB dove avrete caricato il vostro booktrailer).
 
Siti per caricare i booktrailer:
Alcuni siti che consiglio per caricarvi il proprio booktrailer, oltre ai classici Youtube e Dailymotion, potete caricarlo su trailerlibro.it, Ivid o cercare altri siti che ospitano video. Se avete un blog potete inserire il link al video, idem se avete un sito. Non dimenticatevi di caricarlo sulla vostra pagina facebook e di presentarlo ripetutamente ai fan, ma non troppo spesso o li farete annoiare.
Esistono anche dei premi dedicati ai booktrailer, ad esempio:
Booktrailer film festival: http://www.booktrailerfilmfestival.it/
Booktrailer online awards: http://btonlineawards.altervista.org/
Da non dimenticare Ciak, si legge!, il primo concorso per booktrailer riservato ai ragazzi, all’interno della manifestazione Mare di Libri. http://www.maredilibri.it/ciak-si-legge/
E, al tempo stesso, in vari festival e concorsi su cortometraggi è stata inserita la categoria dedicata ai booktrailer, ad esempio in Cortinametraggio.
 
 
Concludo con il booktrailer del mio primo romanzo “Oltre le nuvole – storie di amici” (2010), realizzato da un fotografo e videomaker professionista, Nicola Fanini, vincitore di numerosi premi tra cui il recente World Street Photography Awards 2015. Girato sulla spiaggia e sul molo di Viareggio, per ricreare l’ambientazione del romanzo, è un video gradevole che ha sempre appassionato i ragazzi, soprattutto quelli della costa versiliese, durante le presentazioni. È disponibile sul mio canale youtube.
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento